Home | Profilo | Discussioni Attive | Utenti | Download | Cerca nel web | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 letture, scritture
 pensieri del tè (caffè, karkadè, camomilla...)
 Castrazione chimica? No grazie. Al rogo!

Nota: Devi essere registrato per poter inserire un messaggio.

Larghezza finestra:
Nome Utente:
Password:
Messaggio:

* Il codice HTML è ON
* Il Codice Forum è OFF

   
    

V I S U A L I Z Z A    D I S C U S S I O N E
cosmos Posted - 29/11/2005 : 11:16:27
Castrazione chimica? – No grazie! – Al rogo!

Siamo avanti nei tempi e, ai giorni nostri, nessuno appoggerebbe mai la pena di morte, lasciamola all’orribile sistema americano. In questi giorni, alla luce dei fatti di cronaca dove ragazze e signore vengono violentate da italiani ed extracomunitari,si parla di castrazione chimica. Ci siamo scandalizzati molto dopo aver sentito la proposta da parte di qualche politico. Anche se parliamo di bruti violentatori dobbiamo tener conto che sono sempre esseri umani e, come tali, bisogna capirli e magari curarli.
Ovviamente tutto questo va benissimo se non sono le nostre mogli, le nostre figlie o le nostre sorelle ad essere le vittime.
Ho una figlia di tredici anni e ho paura di mandarla a scuola ormai, penso che qualcuno potrebbe avvicinarla e chissà che cosa. Io penso che, nel timore di avvicinarci allo stile americano e nel terrore di appoggiare in qualche modo un’idea proveniente da partiti politici non proprio di sinistra, stiamo diventando dei rammolliti in realtà, non siamo più in grado di gestire nemmeno la delinquenza più selvaggia e “alla portata di mano”, io dalla mia parte proporrei la castrazione “fisica” per chi si macchia del delitto di violenza sessuale nei confronti delle donne e ancor peggio dei bambini. Questi esseri immondi, inselvaggiti da istinti che non definirei animaleschi, dal momento che gli animali non violentano, ma di menti malefiche, devono essere puniti come si deve. Vanno castrati! Ed è ancora poco.
Non sono interessato alle mollezze di certe persone che pur di non dissociarsi da correnti politiche, di solito rappresentate da chi gira con scorte e i propri figli li manda a scuola in massima sicurezza, si dichiara contro questi provvedimenti non consoni alla salute psichica degli accusati.
Al rogo!

Cosmo de La Fuente
cosmo_delafuente@yahoo.it
15   U L T I M E    R I S P O S T E    (in alto le più recenti)
orfano sannita Posted - 21/12/2005 : 23:25:12
nomina

[img]http://agualisa.blogs.sapo.pt/arquivo/mente.jpg[/img]

"C'è un genere di medici,
i medici della mente,
che ogni volta che trovano un nome,
pensano di aver conosciuto una malattia."
(I. KANT, Saggio sulle malattie della mente)
topsy Posted - 16/12/2005 : 08:33:35
citazione:
Messaggio inserito da f.c.
le pietre i prati e i preti sanno che l'Io

più ti rileggo e più hai ragione, effecì, che svista topica... come si può ergersi per più di un istante a mandriana di castelli cavi? bah... sai, non lo si sapesse sin da bambini chi è l'orco della filastrocca, e invece ci si è presi quasi un dottorato... abbiate passiensa: sono stata sedotta dal fascino di avere problema...

[img]http://cache.corbis.com/CorbisImage/170/11/32/49/11324928/BE069343.jpg[/img]

Quando l’orco ha appetito, attorno fa il vuoto e il pulito.
Nella notte compie il suo rito. E il mondo rosicchiato non ha più forma.
Affrettati, chiudi gli occhi. L’orco non mangia uno che dorma.

(Canzone per le tue palpebre chiuse - Chansons pour le Repas de l'Ogre, E. Jabès)
topsy Posted - 16/12/2005 : 08:15:39
(E quand'anche io pensi solo a me, che cosa sono io? - Mishnàh Avot, 1-13)


[img]http://www.glosszine.org/issue1/watanabe2thumb.jpg[/img][img]http://www.glosszine.org/issue1/watanabe2thumb.jpg[/img]

Aubrey McFato Posted - 16/12/2005 : 00:23:20

"...l'io, io!...il più lurido di tutti i pronomi!...I pronomi!
Sono i pidocchi del pensiero. Quando il pensiero ha i pidocchi,si gratta come tutti queli che hanno i pidocchi... e nelle unghie,allora...ci ritrova i pronomi: i pronomi di persona."

(C.E.Gadda, da Lezioni Americane, I.Calvino)

Chi sei tu se non Tu?
Se il domandare autoreferente senza referente vagola indi non risposto, ciò che rimane sarà la domanda stessa, immanentizzata a Domanda, visto il fuggi fuggi generale di Soggetti/Oggetti.
Nel deserto del Nulla si erge ergo incontrastato ente l'Autoreferenzialità, uroborico, autoerotico concetto di Domanda di un Nessuno a Nessun Altro.
Oppure all'inizio qualcuno c'era che domanda a Qualcun'altro che non c'è più?
allora

bisognerebbe cercarlo, perchè da qualche parte dovrà pur Essere, un Qualcuno.
Altrimenti, che Ci stiamo a Fare, Qui?
Chi, poi?

"Ah ,la gioia, ah, la gioia del Pensiero!
Cosa non può Esso ottenere grazie al Pensiero!
Il suo proprio pensiero che a Se stesso si rivolge...
Ah, la gioia, la gioia di Essere!
"
(E.A.Abbott, Flatland)
topsy Posted - 15/12/2005 : 18:29:39
non dimenticare mai che sei il nucleo di una ferita. (Reb Armel)


[img]http://www.robertmann.com/artists/baden/images/f_baden4060.jpg[/img]

vero straverissimo, proprio la solita homeletta for non-hamlet macbetta, e senza la benché minima giustificazione per averne riferito qui, come se l'io avesse davvero a che fare con le castrazioni...

epperò, incantevole effecì... sìssì, tu hai straragione, pure mi tintinna nell'orecio muschiato l'avòt di Rabbi Hillel, poi nella poesia di Primo Levi:

im ein ani li, mi li?
se non sono io per me, chi sarà per me?


non c'è ferita che non sia stata ferita. (Edmond Jabès)
f.c. Posted - 15/12/2005 : 15:34:51
Chi? Io?
Topiche d'una Topseide

[img]http://www.onoff.cl/index_files/archivo_fernando_buen/topor.jpg[/img]


se non si capisce più niente, caro bobo, è tutta colpa di topsy, che sotto il caciocosmo di Ali ha azzardato: "i problemi personali degli individui"... si è salvata in corner glossando in diminuendo, a proposito degli individui, un "o presunti tali"... ma ormai la topsy-frittata era fatta...

...perché con ciò le scappò di credere a quattro superstizioni contemporaneamente: che esistano problemi, che esistano persone, che queste persone possano addirittura essere considerate individui e, peggio di tutto, che codeste indimostrabili entità personali possano "averli", i "problemi". Come se qualcuno potesse davvero dire "Io", e per questa fola mettersi a fare il possidente di problemi...

...Quando perfino le pietre i prati e i preti sanno che l'Io è "la malattia mentale dell'uomo" (Lacan), e che giusto ai tempi degli elfi e di Idefix, "una volta, si credeva all'"anima", come si credeva alla grammatica...." (Nietzsche)
amministratore Posted - 14/12/2005 : 22:41:40
[img]http://www.compagnosegreto.it/images/nadal.jpg[/img]


Ma grazzzzie, Boboross! Buone feste!


Web Mater
boboross Posted - 13/12/2005 : 22:09:06
Posso chiedere chiarimenti sugli ultimi post?
Non ho capito dove sia il matter of the question...
Sarà che sto invecchiando e/o rimbecillendo.
Complimenti al web-master per la presentazione del forum.
orfano sannita Posted - 12/12/2005 : 20:27:38
Voci del verbo avere
[img]http://www.masters-of-fine-art-photography.com/artphotogallery/database/parkeharrison_21.jpg[/img]



...allora, cara topsy, litigherò con te, con me, con i monaci e con lo zen.

...perché, insomma, mi sa che, tanto per cambiare, si confondono soggetti e predicati!
Un'espressione appena più passabile del superbissimo "io ho un problema", potrebbe essere "un problema ha me!":
corrisponderà a uno dei mille momenti in cui abito la mia vita come se non fossi a casa mia, ma almeno sarò stato umile...

...Cavalcanti, l'unico che ha saputo tutto, diceva per esempio del problema dell'Amore: se 'per me' c'è Lui, Io 'per me' sono morto... al posto di Io, ora c'è Dio, quell'assassino, quello stragista di Io... quindi d'ora in poi rivolgetevi a Lui, al Problema... (...ora però, che sono diventato problematico, non seccatemi: sia per le cambiali che per le pendenze penali mi vale il lasciapassare di Eichmann: qualunque cosa abbia fatto, obbedivo agli ordini...).

***


...mettiamo poi che il Problema sia lungo, se non addirittura annoso o addirittura ereditario e quindi fatale, e che però si stanchi di essere il problema che ha me: mi lascerà semplicemente in pace o pretenderà di ridurmi, me infimo, alla sua soluzione?

Ah, catastrofica ipotesi! perché le soluzioni sono sempre molto molto molto più piccole dei problemi! La soluzione è quasi (??) sempre giusto la stanchezza del problema.

I signori per bene sanno invece che i problemi bisogna saperli abitare (e indossare, e accompagnare a vedere un po' di mondo), mica risolvere. Tra essere e non essere, Amleto non è mai così ridicolo da infilarsi in qualche soluzione; e infatti è un principe, mica un ragioniere.


PS: che belli i versi che hai scelto della Cavalli!...
topsy Posted - 12/12/2005 : 08:52:57
ma lo sai che forse anch'io sono molto d'accordo col tuo dissentire da me? sìssì, proprio così... però sì, litighiamo, dai.

(...i problemi personali non esistono, ecco tutto - per rendersene conto però, credo occorra prima liberarsi dell'avarizia esatta che ci produce; ecco, sì: avarizia.)

[img]http://www.artnet.com/artwork_images_423818140_109123t_Werner-Bischof.jpg[/img]
(foto di werner bischof)


(la perfezione del primo vero male
non conosce permessi né riposi
vigliacca e maledetta si presenta
se leggo un libro se guardo alla finestra,
se incontro amici se rispondo al telefono
e soprattutto si approfitta
del silenzio dei giorni di festa.

Patrizia Cavalli)
orfano sannita Posted - 11/12/2005 : 14:38:46
The question

[img]http://www.mro.org/zmm/images/02retreat_images/W-S2004/zen%20training/precepts1.jpg[/img]


Finalmente, Topsy cara, ho motivo di dissentire da lei parola per parola. Ché un po' di litigarella fa bene a ogni amoroso rapporto.

Dunque: sui problemi personali degli individui, mi viene la storiella zen del giovane monaco che va dal suo maestro per confidargli che ha un problema personale e che necessita di consiglio. Alla sera, il maestro lo chiama davanti a tutti gli altri monaci per i quali doveva tener lezione e si mette a urlare sarcastico: "Lo vedete questo? HA UN PROBLEMA! LUI ha un problema!..."




topsy Posted - 11/12/2005 : 09:58:53
[img]http://www.magnumphotos.com/LowRes2/TR6/F/P/Z/N/PAR43119.jpg[/img]

...i problemi personali degli individui o presunti tali - chi del resto non è presunto? - sono diventati oggetto di scherno per gli dei, che hanno buone ragioni per la loro totale mancanza di pietà...
ALI Posted - 04/12/2005 : 22:01:02
citazione:

cosmos de la fuente



Caciocavallo che l'erba cresce!

[img]http://www.compagnosegreto.it/caciosbadiglio1.jpg[/img]






boboross Posted - 02/12/2005 : 18:31:01
Non so perché fra i 50 stati dell'Unione, nel contesto del mio intervento, è venuto fuori proprio il Wisconsin, uno degli Stati meno muscolari, uno dei 12 senza pena di morte...
topsy Posted - 01/12/2005 : 18:52:51
citazione:
Wisconsin o in Oklahoma? Non è quello il paese delle opportunità innumerevoli? Perché stare qui, in questa asfittica, esangue, culattona Europa...

Bobo sei grandissimo! allora ci conto, intesi, sì? il prossimo anno vieni anche tu alla Scala per l'Europa Culattona di Ludwig von Tremaglia...

(ma perché, scusami, in Wisconsin niente amori cavallerizzi? ah però... che arretratezzzz - tutto in Wyoming succede... ah beh... ma allora ditelo prima no? questo è periodo di prenotazioni per il natale... http://www.brokebackmountainmovie.com/splash.html)


© Torna all'inizio della Pagina
Generated in 0.05 sec. Tradotto Da: Vincenzo Daniele & Luciano Boccellino- www.targatona.it Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.03