Home | Profilo | Discussioni Attive | Utenti | Download | Cerca nel web | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 letture, scritture
 Le ripitture dello humour
 Lo humour come terapia?

Nota: Devi essere registrato per poter inserire un messaggio.

Larghezza finestra:
Nome Utente:
Password:
Messaggio:

* Il codice HTML è ON
* Il Codice Forum è OFF

   
    

V I S U A L I Z Z A    D I S C U S S I O N E
Mapi Posted - 25/08/2004 : 08:32:34
L'io rifiuta di lasciarsi affliggere dalle ragioni della realtà. Insiste nel pretendere che i traumi per lui non sono altro che occasioni per ottenere piacere. L' umorismo non è rassegnato, è dispettoso...( S. Freud)

Humour, parola "intraducibile" per Paul Valery. Louis Aragon nel suo "trattato sullo stile"( 1928), aveva solo provato a definire cosa "non lo è".
SPIRITELLO che sfugge ad ogni classificazione, lo humour, come l' arte o la poesia? Condizione di tristezza nell' allegria. Scherzo che conserva un ' aria seria...pensare a Chaplin...O a "Le chien andalou " o "L' age d' or" di Bunuel. I surrealisti ne fecero una questione persino "metafisica".

Nei "Canti di Maldoror", per Soupault, lo humour è "tragico e splendido". Baudelaire distingue tra "comico e grottesco" ...quest'ultimo, "riso profondo e primitivo". Una gioia assoluta, innocente.Breton lo carica di nero. Estrema insubordinazione tra l' IO e la REALTA'. NERO.
Risolvere, sciogliere il dolore nel riso come straziante contraddizione. Come "l' amour fou", elettivo ed esclusivo, lo humour
si fa "l'altra politica" per cambiare il mondo...

Così Lichtembeg:
"Ci sono moltissimi uomini più infelici di te: questo non ti dà un tetto sotto il quale abitare, d' accordo.Ma la frase è sufficiente perchè vi si possa trovare riparo durante un temporale".( da Aforismi, Einaudi 1966).

Lo humour , insomma, non cambia il paesaggio. Lo ridipinge.
15   U L T I M E    R I S P O S T E    (in alto le più recenti)
orlandogibbons Posted - 27/02/2010 : 00:29:36
dovendo scegliere tra ciprì e ciriè non avrei dubbi

[img]http://www.wuz.it/mm/3485/00248833_b.jpg[/img]

[url]http://www.veoh.com/browse/videos/category/entertainment/watch/v142237059MRWddXB[/url]


(per sapere come si arriva a scrivere così, ascoltate il respiro
http://www.scrittoriperunanno.rai.it/video.asp?currentId=310 )
stregadinotte Posted - 10/08/2008 : 23:55:43
Buona "notte di san lorenzo"! ...quante?...
stregadinotte Posted - 06/08/2008 : 15:45:22
http://www.youtube.com/watch?v=rj6rCbUcnxc

f.c. Posted - 05/08/2008 : 23:46:18
l'errore del marinaio

[img]http://www.mymovies.it/filmclub/2007/03/156/imm.jpg[/img]

Dati i moti relativi, dev'esserci una diffusa
tendenza a sopravvalutare le portaerei.

stregadinotte Posted - 05/08/2008 : 21:22:53
Cioè: non sempre ciò che pare è come appare. E non sempre ciò che appare è.
Crediamo in ciò che vogliamo vedere o vediamo ciò in cui vogliamo credere?
Belli, i fari. A volte sono spenti?
f.c. Posted - 05/08/2008 : 14:57:12
moti relativi

[img]http://www.tvparty.com/vgifs9/opetticoat3.gif[/img]


LA MARINA Prego, modificare la vostra rotta di 15 gradi verso nord per evitare una collisione.
UN CIVILE Vi consiglio di ruotare la vostra rotta di 15 gradi verso sud per evitare una collisione.
LA MARINA Parla il capitano di una nave della Marina degli Stati Uniti. Ripeto di modificare la vostra rotta.
UN CIVILE No, ripeto: modificate la vostra rotta.
LA MARINA Questa è la portaerei Enterprise. Siamo una grande nave da guerra della Marina degli Stati Uniti. Modificare la vostra rotta immediatamente!!
UN CIVILE Questo è un faro. Passo e chiudo.

(Conversazione radio divulgata dal responsabile delle operazioni navali del Regno Unito, citata in "The Bilge Pump", il bollettino del Sunshine Coast Squadron della Columbia Britannica, ottobre 1994)
campi giovanni Posted - 13/03/2008 : 03:18:59

assenza?

Complicatibus: - Accidenti.
Simpliciter: - Cosa è mai potuto accadere per esclamare in tale modo?
Non è da Lei.
Complicatibus: - Forse sarà altrove.
Simpliciter: - Lei non c'è mai.
Complicatibus: - Può essere appunto che non ci sia. O che sia stata
altrove. Ma, come che sia, è da dire che accidenti non era in tono
esclamativo: non 'accidenti!', ma 'accidenti'. Per di più resta al
meno da dire che né accade la qual cosa, né è accaduta; e né, men
che mai, men che poi accadrà. Se non solo. Se non solo e soltanto
un modo d'essere senza aver modo che sia, né dunque come che sia.
Simpliciter: - Come che sia senza aver come? un modo d'essere senza
aver modi?
Complicatibus: - Un'assenza di modi, o forse solo e soltanto un modo
dell'assenza.
Simpliciter: - Non ha sostanza quel che dice.
Complicatibus: - E pure non ho detto altro.
Simpliciter: - Lei non dice altro.
Complicatibus: - O forse non si dice che altro.
Simpliciter: - Lei è instabile.
Complicatibus: - Appunto.
Simpliciter: - Non è che vano tutto ciò.
Complicatibus: - Lei svanisce. O forse è solo e soltanto sola, nel
vano.
tanascia Posted - 18/01/2007 : 17:40:51
Abbastanza colta da saper di non saper....abbastanza ignorante....a non capir cio' che i colti scrivon....e tu 6 tra i colti!Cio' che penso sia per voi un grande dono e' il potere di espressione.
campi giovanni Posted - 07/11/2006 : 16:23:02
"Io provo uno scarso interesse per il romanzo in genere - inteso come protratta narrazione di eventi o situazioni verosimili - e talora un sentimento più prossimo alla ripugnanza che al semplice fastidio; ho l'impressione che oggi codesto genere sia caduto in tanta irreparabile fatiscenza che il problema è solo quello dello sgombero delle macerie, non del loro riattamento a condizioni abitabili..." "Persuaso di avere delle idee, e che il romanzo sia mezzo atto a esprimerle, lo scrittore ha perso il candido cinismo, in primo luogo il cinismo verso se medesimo. Ha scelto di balbettare delle verità, mentre era suo compito di declamare delle fluenti menzogne, anzi d'esaltare il vero a menzogna..." Giorgio Manganelli

Campi Giovanni
Macheath Posted - 24/09/2006 : 17:11:18
[img]http://homepage2.nifty.com/yamamoto-masao/work/photo_2/2006/1175.jpg[/img]
(foto di yamamoto masao)

...certo il romanzo racconta una storia. è l'aspetto basilare senza il quale non potrebbe esistere. In quanto storia può avere solo un merito: far sì che il pubblico desideri sapere cosa succede dopo. per contro, può avere solo un difetto: far sì che il pubblico non desideri sapere cosa succede dopo.

Aspetti del Romanzo - E. M. Forster

(leggiucchiando qui e lì nell'attesa del ritorno di Carlo Fruttero... http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/cultura/200608articoli/9609girata.asp )
Macheath Posted - 07/09/2006 : 20:22:31
sentite qui: non vi sembra vagamente l'andamento narrativo di quel pinguino scaltro e sottile che è Manganelli?

[img]http://cache.corbis.com/CorbisImage/170/15/29/30/15293003/42-15293003.jpg[/img]


...se si eccettuano queste cose spiacevoli, la nostra vita era come quella di tutti. andavamo al cinema; vedevamo i parenti; andavamo a far visita a certe coppie sposate e le ricevevamo in casa, nel tinello; di alcune condividevamo l'auto in escursioni moderate; non ignoravamo i ristoranti, la merenda al parco, le parate. Spesso, come tutti, ridevamo. Come tutti avevamo un televisore; anche se come ben pochi, eravamo discreti nell'usarlo.

(antonio di benedetto - l'uomo del silenzio -rizzoli 2006)


topsy Posted - 22/07/2006 : 09:29:20
gemiti


[img]http://www.zene.net/pictures/fooldal/beatles_help_020_1127.jpg[/img]


Era la fine di giugno, il tempo era perfetto e il mare tranquillo. Potemmo sederci fuori... L'uso voleva che una volta seduti i passeggeri lasciassero i loro posti solo per sbarcare. All'occorrenza giravano la testa e vomitavano sul pavimento, rumorosamente allegramente. Tra i passeggeri abituali c'era quasi sempre una gara: "ahi come sono stato male oggi" implicava una superiorità sulla persona meno delicata. La pastasciutta scorreva a fiumi. Gli uomini dell'equipaggio si davano da fare con secchi di sabbia e una straordinaria buona volontà. I passeggeri che non stavano troppo male succhiavano giganteschi limoni e gemevano. Come avranno fatto gli italiani ad avere una Marina..."

Wystan e Chester - Thekla Clark
f.c. Posted - 29/06/2006 : 10:58:23
Obblighi disarcionati

[img]http://www.kunstmeranoarte.com/images/projects/05_manray/77.jpg[/img]

"Da quando i generali non muoiono più a cavallo
i pittori non sono obbligati a morire al cavalletto."
(M. Duchamp)
Macheath Posted - 12/06/2006 : 14:45:30
die grosse Stille

[img]http://www.altstadtkinos.de/Bilder/Stille_17.jpg[/img] [img]http://dusan.satori.sk/i/pix/lacan.jpg[/img]


ospedale, urgenza, il giorno dopo l'operazione, alle quattro bussano alla porta.

"apparve allora sulla soglia un enorme vaso di fiori, una roba immensa dovrei dire ... e dietro, piccolino, mio padre con la vaschetta tenuta in mano come il santo sacramento. Una folle voglia di ridere. Ci scambiammo le classiche formule d'uso tra malato e visitatore, poi mio padre si inginocchiò ai piedi del letto e rimase a lungo in quella posizione, poco credibile per un non credente. allora, mentre se ne stava lì immobile, raccolto, gli occhi chiusi, mi venne di pensare, sempe ridendo dentro: eccolo, si prepara per il seminario... "

sybille lacan - un père, puzzle.
Verbosa Posted - 06/06/2006 : 13:52:40
filolozia

[img]http://www.mescalina.it/arte/riflessioni/foto/miart/3_miart_SavilleJenny400.jpg[/img]


Mi volevano bene. Mi rimpinzavano di cibi. E mentre io ci soffrivo che Baistrocchi mi chiamasse "bombolo", loro erano felici di avere un nipote (sia pure acquisito) così bello grasso. Mi cucivano, con le loro mani, certi calzoncini corti corti, da cui venivano furoi due coscettone che, d'inverno, con la tramontana e il freddo, si marezzavano e sembravano due mortadelle. In tram la gente mi guardava e loro, tutte gloriose, dandomi delle manate sulla ciccia, annunciavano soddisfatte ai presenti: "bello eh? Tutta ghianda" proprio come i pizzicaroli di Norcia quando vantano i loro porcellini ben nutriti e ingrassati con roba buona e genuina. Ero un nipote ruspante.

Sette zie - marcello marchesi - capitolo 11

© Torna all'inizio della Pagina
Generated in 0.12 sec. Tradotto Da: Vincenzo Daniele & Luciano Boccellino- www.targatona.it Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.03