Home | Profilo | Discussioni Attive | Utenti | Download | Cerca nel web | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Altre Muse
 CINEMA!
 Benvenuti su Hurluberlu Films, il sito del cortome
 Nuova Discussione  Rispondi
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

summer
nuovo c.s.


3 Messaggi

Inserito il - 21/08/2005 :  17:21:58  Mostra Profilo  Rispondi Quotando

Questo mese Hurluberlu Films ha il piacere di presentarvi sei nuovi lavori, tutti diversi ma ugualmente geniali…

Tre corti dalla Spagna: l’eccezionale prestazione degli attori di K.O., la simpatica commedia El pollo que se muerde la cola (Il pollo che si morde la coda), e il film d’atmosfera Tunnel Rat (Il topo di fogna), girato con un budget limitato. Due sorprese dalla Francia: il corto sperimentale Dies Irae e la commedia brillante Feel the Love. Infine il commovente cartone animato di produzione britannica, Bad Dad (Cattivo Papà).

In K.O. un pugile deve affrontare gli intrighi in cui è coinvolto a conseguenza di un incontro finito al tappeto. El pollo che si muerde la cola vi renderà partecipi dei discorsi surrealisti di due amici durante una grigliata domenicale. In Tunnel Rat vi renderete conto che il ladro non è sempre quello che vi aspettereste… Approdiamo poi in terra francese, dietro le quinte di un reality show (basato su fatti veri)…Feel the Love! Per gustare Dies Irae, alzate il volume, spegnete le luci e lasciatevi andare con questo film d’atmosfera sperimentale, dal ritmo incalzante di 25 fotogrammi al secondo. In Bad Dad, cartone di classica fattura bidimensionale, un ragazzino ci commuove raccontandoci la storia del padre sotto forma di poesia.

Grazie allo zoom, ora tutti i film possono essere visti in un formato più grande. A destra dello schermo troverete due nuovi pulsanti: ciccate sull’arancio per mettere a fuoco, e sul blu per ripristinare le dimensioni iniziali.

Come sempre, ringraziamo registi e produttori che continuano a mandarci i loro lavori da tutto il mondo. L’equipe di Hurluberlu è stata sommersa da nuovo materiale, quindi vi ringraziamo in anticipo per la pazienza. Ci stiamo concedendo il tempo necessario per trasmettere tutto il materiale pervenuto con la dovuta cura, e contattare ognuno di voi singolarmente.

Il “giro del mondo in cortometraggio” di Hurluberlu non si ferma mai, e dei nuovi film si aggiungono puntualmente alla programmazione. Il nostro obiettivo è intrattenervi, quindi non dimenticatevi di collegarvi per aggiornarvi sulle new entry. In alternativa potete registrarvi con noi per ricevere una segnalazione ogni qual volta ci siano delle novità.

Come sempre, aspettiamo i vostri commenti, suggerimenti e contributi. Ci potete contattare direttamente scrivendo a info@hurluberlu.com.

Grazie ancora, e buon divertimento.

www.hurluberlu.com

f.c.
c.s. oltre


1642 Messaggi

Inserito il - 16/09/2005 :  07:22:58  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
ROSSELLINI ANNO ZERO

[img]http://www.alasca.it/lab80/lab80_auditorium_e_saletta_alasca/foto2005.2/romacitt%E0piccola.jpg[/img]


"Di quello ho visto tutti i film: è un dilettante. I film di Rossellini provano semplicemnete che gli italiani sono degli attori nati e che in Italia basta prendere una macchina da presa e metterci delle persone davanti per far credere che si è registi." (O. Welles)
Torna all'inizio della Pagina

orfano sannita
c.s. infuocato


308 Messaggi

Inserito il - 22/09/2005 :  09:13:59  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Aspettando la Dietrich

[img]http://www.uni-saarland.de/fak5/ronald/haare/Cover_MarleneDietrich100.jpg[/img]

"I migliori attori non son che larve;
e gli infimi non sono ad essi inferiori,
se la fantasia vi soccorre."
(W. Shakespeare, Sogno d'una notte di mezza estate)
Torna all'inizio della Pagina

tamer
c.s. alato


101 Messaggi

Inserito il - 26/09/2005 :  08:21:31  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
destini


[img]http://www.amrep.org/images/articles/1_1/skeleton.jpg[/img]


C'è chi è stato rovinato da un libro, come altri da una donna. Entrambi i casi sono tristi, ma solo il primo è meschino.


Mario Andrea Rigoni, Variazioni sull'Impossibile
Torna all'inizio della Pagina

Verbosa
c.s. alato


98 Messaggi

Inserito il - 29/09/2005 :  19:29:47  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Chissà chi lo ricorda più il debutto italiano di Marlene: la Bussola, Focette di Viareggio.
Leggenda vuole che dopo mesi di trattative fosse stato sfilato un accordo: Marlene canterà alla Bussola.
Ma tre ore prima dello spettacolo, il primo infarto della serata: il camerino, dico, il camerino l'hanno ridipinto d'amaranto? Ancora no? Ah beh,allora non se ne fa niente... Imperiosa giunge una comunicazione interna: la Diva non si presenterà, punto. Panico: corri, chiama, sgomita, cerca un decoratore, trova la tinta, ma l'amaranto che colore è? Risolto.

Secondo ictus: due minuti prima di andare in scena M. ha un desiderio irrefrenabile: a me una frappeuse! una frappeuse? sì, proprio una frappeuse... che in toscano suona "piglia la secchia della tu' nonna" , preferibilmente colma di ghiaccio, e senza la nonna.
Lo procura un cameriere coi piedi dolci, correndo fino al bar del Mario: gelo, sudori freddi, sarà a temperatura giusta il Veuve Clicquot?

Porta del camerino: bussano: Marlene apre, afferra la frappeuse, getta via lo champagne e poggia il cestello in terra; solleva la gonna, scendono le mutandine: scrosci di pipì.

Scaramanzia o urgenza fisiologica all'amazzone?
Torna all'inizio della Pagina

Verbosa
c.s. alato


98 Messaggi

Inserito il - 04/11/2005 :  16:54:18  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
poi, come per dovere, Oliver Twist - sono o non sono una signorina appassita in una malafamiglia? Sicché rugiada a valanghe, e tanta tanta voglia di happy end trionfali tirati a lucido sul fuso della virtù umana... Risultato: coliche saturnine, all'uscita...

Sì. A questo film manca completamente il Polanski touch: sono tutti cattivissimi ma senza crederci poi molto, nella loro perfidia; persino Fagin fa figura di satanasso buono, il che è davvero un' eresia... e non mi dite che è il retaggio dell'ebreitudine condivisa, o l'amor del regista pee-a-propppia-ccriatura, nemmeno fossimo in compagnia di Frankestone junior... Comunque gran fotografia, inimitabili maschere attoriali, e tanta, tanta pioggia, nebbia, fanghiglia, vesti sudicie, unghie incarnite, couperose... però tutto 'sto gran da fare sartoriale - e ciaffi di qua, argenterie opache di là - alla fine mi si riduce a nulla più che bozzettismo fedele: roba da antiquariato monomaniale, tendenzialmente gaio: tardo viscontismo, insomma. Meglio un tuffo in Dorè, allora. O nell'Apollinaire dei Bordelli di Londra, che almeno si fa inferno.

[img]http://thecia.com.au/reviews/o/images/oliver-twist-0.jpg[/img]


Peccato. Peccato perché la malandrinite gottosa e paracula di Dickens, quella roba per cui ti si fa l'occhiolino mentre si dicono cose politicamente corrette, ma poi gli si tranciano le gambe al primo incrocio del capitolo successivo, ai bimbetti bbbuoni... ecco, quella cosa per cui se il lettore vuole sentimento, che pianga, allora! vuole gemere? gli daremo di che gemere- tutto quel genio maligno e furbissimo qui c'è più: svanito: polanski vira sul predicozzo andante, e non si sa davvero perché... tra l'altro alla schulé dal Rabbi mica raccontano 'ste storie...)

(comunque il bambino Oliver è un bimbolo bellissimo; da mangiare per ore)
Torna all'inizio della Pagina

Verbosa
c.s. alato


98 Messaggi

Inserito il - 17/11/2005 :  17:42:47  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
dark revival

[img]http://www.darkhorizons.com/2005/corpse/corpse11t.jpg[/img] [img]http://www.darkhorizons.com/2005/corpse/corpse7t.jpg[/img]

...piaciuto molto moltissimo, la sposa cadavere... peccato solo per i numeri musicali in italiano... comunque in sé raffinatissima cosa, tutta travestita dei cenci retrò del genere, solo per poter fare il comodo proprio nell'angolino buio del disinteresse critico - e senza star poi lì a preoccuparsi delle aspettative dei vari esigentissimi uccellacci dei cahiers... e che delicatezze, poi: la danza delle vedove nere, la faccia di pera della più parte dei personaggi, quell'esser betulla tremula di victor/deep, le sue mani plastilino-calamitose... e le farfalline finali, poi, a chiudere il circolo grazioso avviato da quella iniziale - e il bigio imperante del mondo di sopra - le citazioni cinefile - e quel brivido che stava già lì a mezza schiena, durante il film, e poi di colpo sale su su fromicolando, bisbigliandoti all'orecio bisognoso squarci di parole... e ti domandi com'è che certe abnegazioni virtuose nella realtà mai? com'è che nemmeno più nei romanzi?


se volete sentire un po' di musica:
http://www.warnerbrosrecords.com/corpsebride/
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
Vai a:
© Torna all'inizio della Pagina
Generated in 0.06 sec. Tradotto Da: Vincenzo Daniele & Luciano Boccellino- www.targatona.it Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.03