Home | Profilo | Discussioni Attive | Utenti | Download | Cerca nel web | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 letture, scritture
 Viaggio (Fisica da)
 "Future brain"
 Nuova Discussione  Rispondi
Autore  Discussione Discussione Successiva  

alchimistanero
nuovo c.s.


3 Messaggi

Inserito il - 31/08/2007 :  19:09:25  Mostra Profilo  Rispondi Quotando


- Guardare in anticipo qualche strano avvenimento per poi dimenticare tutto ciò che accade con la stessa frequenza;

- Sovrapporre interferenze contrarie all'umana conoscenza;

- Provocare una rottura apparente del tuo vecchio dna;

- Utilizzare il mio Baya - kugan;

- Costruire una doppia sonda con puntamento adiacente a doppio fascio trigonometrico;

- Infine ricostruire il mio primo biglietto da visita per il dipartimento nucleare di francia;

[IMG]http://www.test-de-qi.fr/imagestestqi/cerveau.jpg[/IMG]
YouTube - Den Harrow - Future Brain




Metaphysique(Delfin II/III)
Analisi & Modellazione Numerica - Delfin I...(2009)

orfano sannita
c.s. infuocato


308 Messaggi

Inserito il - 21/10/2007 :  08:36:20  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
arte moderna

[img]http://www.casatrilussa.it/images/dolce_vita.jpg[/img]


Se qualche artista molto concettuale, blasonato nipotino di Duchamp presentato da un crtico potente, fa rossa la fontana di Trevi, è un genio da biennale eterna. Sicuro qualche regista non necessariamente pulp agognerà già un'Anita Ekbeg nella parte di Venere che invoca Marcellou! passeggiando nel sangue. - Se però la tinteggiatura la facesse un uomo qualunque, è un vandalo. Questo, va detto, contro tutto quanto prevede la giurisprudenza artistica dal Manifesto Futurista a quello Dada di Tristan Tzara, per i quali il gesto è tutto e la firma niente!
E invece siamo precipitati in pieno e pessimo Ottocento: se lo firma Cattelan vale un Perù, se no la galera.
Facciamo i forbiti: il contesto è tutto, e il testo niente. Ricordo la critica d'arte che per un pochino mi seguì. Diceva, di fronte a una mia cacchina: come lo giustifichi questo? Intendendo che la giustificazione era l'opera ben più dell'opera stessa. A me pareva che le giustificazioni si presentassero a scuola, e che andavano benissimo anche se erano più false dei bugiardini delle medicine. Quindi la cosa finì lì.

Comunque sia.
Posto che invece sia giusto così, la cosa si dà evidentemente solo per l'arte contemporanea. Dove il vandalo e l'artista sono accomunati dal non saper fare la fontana di Trevi, ma dal saperne colorare l'acqua di rosso. Ma allora, un'altra fontana di Trevi non la farà più nessuno? Potremo colorare sempre e solo quella, e al massimo spostarci in piazza Navona?
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted


402 Messaggi

Inserito il - 21/10/2007 :  12:42:44  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
IL RIDUZIONISTA
Presto coloreranno altre fontane, o faranno altre creazioni simili, finche' la gente si annoiera', e non finiranno piu' in prima pagina. Se non saranno fermati, o non si spegnera' la tv - il che e' impossibile, e' il cibo principale del nostro cervello -, l'evoluzione successiva della loro corrente artistica sara' la distruzione della fontana stessa. La storia e' piena di questi artisti da telegiornale, tra le due cose c'e' un legame simbiontico. Con il contributo del 'vate', del critico, il legame e' diventato a tre, e questa non me l'aspettavo... o forse si? effettivamente per una buona musica un buon amplificatore non guasta, da piu' sicurezza all'artista, e da smalto pure al critico, ultimamente un po' appannato.

[img]http://www.axis.com/uk/story_program/img/dollars.jpg[/img]

ogni epoca ha l'arte che puo' permettersi
Torna all'inizio della Pagina
   Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
Vai a:
© Torna all'inizio della Pagina
Generated in 0.06 sec. Tradotto Da: Vincenzo Daniele & Luciano Boccellino- www.targatona.it Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.03