Home | Profilo | Discussioni Attive | Utenti | Download | Cerca nel web | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 moralia minima
 la guerra
 Il posto della letteratura
 Nuova Discussione  Rispondi
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore  Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 7

fiornando
c.s. oltre


573 Messaggi

Inserito il - 01/11/2008 :  12:47:04  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ma lo sai che sei strano? Prima ti congratuli con te stesso (un pensiero in meno) perché uno di questi animaletti (la virtù) piglia e se ne va, scompare dal tuo orizzonte, e poi ti lamenti perché se n'è andato (se muoiono loro muoio pure io). Vedi che ho fatto bene a preoccuparmi se a te la virtù sfugge, e a consigliarti che è sempre meglio avere un pensiero in più che in meno?

O credi davvero che io mi vergogni d'avere dei pensieri, per neri che siano?

Cos'ha poi il nero di così brutto da farti dubitare che pensieri profondamente neri possano esistere? Mi rammenti il mio patrigno, che una volta fermò un senegalese per strada, e gli chiese di poterlo toccare, tanto era incredibilmente nero.

Ringrazio d'avermi fatto notare l'enorme acquario che ho nella testa - la mia negritudine, di cui evidentemente, negro, non m'ero accorto. Come pure del sorriso ringrazio, e della strizzatina d'occhio.

Di te io invece continuo a rimanere preoccupato - perplesso, per esempio, dell'idea che ti sei fatta dell'amore come conquista, anziché dono. Anche per te, megghiu cumannari ca futtiri?

Modificato da - fiornando in data 01/11/2008 12:55:22
Torna all'inizio della Pagina

o_cugino
c.s. infuocato


132 Messaggi

Inserito il - 01/11/2008 :  18:03:02  Mostra Profilo  Rispondi Quotando

domande che generano risposte che crescono domande che generano ...mah


[img]http://www.polesine.com/pagine/images/santa-claus.jpg[/img]


Io strano? e tu allora, sembri uno che non e' mai uscito di casa, ma lo sai quanti animaletti ci sono la fuori? alcuni buoni, altri meno buoni, altri cattivi, anzi decisamente cattivi, talvolta sono tutto compreso, brutti sporchi e cattivi, ti ricordi quel bellissimo film di Scola? non penserai che quelli che ci portiamo dentro siano solo dei santini o delle icone rubate in chiesa?
Eh si, la vita e' complicata, e non si svolge come fa il filo di un gomitolo ben fatto, linearmente.
Se per te invece e' tutto limpido e chiaro, in tal caso tanto meglio per te, si vede che non sei mai stato baciato dal dio della perfetta simmetria, ma ti saresti perso una sua parte, quella spiacevole ovviamente.

Ti ringrazio di preoccuparti per me, non e' da tutti, e se tu sapessi meno di quello di cui sei convinto? ad esempio se o_cugino fosse in parte molto meno maschile di cio' che stai pensando e ti si legge benissimo. Forse colpa dei tuoi ormoni che aumentano o diminuiscono la tua umana comprensione in base alla loro quantita'?, ebbene in questo caso ti preoccuperesti piu' amorevolmente di quella parte del nostro “me” e non daresti sempre torto prima ancora che lui pensi qualcosa? La risposta forse non la sapremo mai, ma tutto sommato questo e' umano, anche se non troppo umano.

Adesso che ci siamo fatti i complimenti e abbiamo scambiato le battute, vorrei tornare alle cose serie, percio' devo dirti che mi dispiace, ma ribadisco il mio pensiero perfettamente contrapposto al tuo, cioe' che secondo me l'amore, inteso nella sua funzione attiva, come qualcosa che si da, perche' a ricevere siamo capaci tutti, non e' un dono, ma una scelta, e quindi una conquista, intesa certamente in senso differente da cio' che hai pensato tu, cummanari ... ecc ecc. Piuttosto, a scegliere di essere virtuosi come si fa? non sarebbe come pretendere di avere talento quando non c'e' traccia, in questi casi occorre aspettare babbo natale e sperare che sia generoso?.
A proposito di allegorie, mentre scrivo mi viene in mente una cosa, quell'oggetto di cui parlavo non potrebbe essere stato lui, santa claus, il dio della coca cola, un dono che non riesco mai a prendere?.

Torna all'inizio della Pagina

fiornando
c.s. oltre


573 Messaggi

Inserito il - 02/11/2008 :  12:22:55  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ecco, bravo (o brava che tu sia): bando a travi e pagliuzze personali, e restiamo sul generico.

"L'amore, inteso nella sua funzione attiva, come qualcosa che si dà, perché a ricevere siamo
capaci tutti, non è un dono, ma una scelta, e quindi una conquista..."

Frase oscura, nerissima, ammettilo, quasi eraclitea. Qui non si tratta che do sempre torto a prescindere, si tratta, al solito, di mettersi daccordo sulle parole che usiamo, perché se "qualcosa che si dà non è un dono" , come scrivi tu, secondo me si perde solo tempo: un dono E', per definizione, qualcosa che si dà; e per donare bisogna prima avere; scegliere si può solo a chi dare. Resta ancora a vedere se lui accetta o no: solo se accetta puoi dire d'aver fatto una conquista (che in realtà è un contratto, un do un des, un potlach). Chiaro?

Il mio "cumannari ecc." voleva essere esempio - terra terra dirai, giustamente - proprio della contrapposizione fra l'area semantica del chiedere (cum-quaero) e quella del dare. Non c'è dubbio che un minimo di corte, di spirito imprenditoriale sia necessario anche in amore, ma solo per vincerne le sovrastrutture contingenti (morali, sociali, e via dicendo) - restando intatta la sua natura di totale resa, di dedizione senza contropartita (a meno di non risalire all'equivoco, quantistico principio del piacere).


Quanto al Santa Claus/Coca Cola scusa ma non ci arrivo.
Torna all'inizio della Pagina

o_cugino
c.s. infuocato


132 Messaggi

Inserito il - 02/11/2008 :  15:35:59  Mostra Profilo  Rispondi Quotando

Se le parole hanno un senso, cioe' esprimono singolarmente un significato, soffiandogli sopra esse si sollevano nella loro essenza leggera, per poi ricadere lentamente, come la polvere, disponendosi infine in modo piu' o meno casuale, e in base alla loro disposizione, messe insieme acquistano la potenza, forse quella prodotta dagli animaletti della nostra testa, non saprei, ma di certo di gran lunga superiore a quella della realta', semplice parte di quell'ecosistema, o zoo, variegato e multiforme. Ad esempio, chi dice che tutto quello che si puo' scrivere e' gia' stato scritto, sta semplicemente rappresentando una delle tante disposizioni che le parole messe insieme possono assumere, quindi sta dimostrando esattamente il contrario, quindi triste per lui se ne e' convinto. Spero che almeno su questa premessa pseudo comica poetica, siamo d'accordo.

Dunque, quando ho detto che penso alla parola amore in senso attivo, intendo che rappresenta una azione, e in quanto tale deriva da una scelta, e una scelta e' una scelta. La parola dono invece l'intendo come qualcosa che si riceve, non come qualcosa che si da, se poi chi riceve lo rifiuta, rimane sempre un dono, perche' la sua esistenza e' indipendente dalla volonta' di chi lo riceve.
Se poi chi fa il dono si aspetta qualcosa in cambio, se io ad esempio do un prosciutto ad uno in cambio di alcune forme di caciocavallo, o di ricotta, magari qualche bottiglia di limoncino di Ravello(un paradiso terrestre), in questo caso non e' piu' un dono, ma diventa baratto, sicuramente una delle prime e piu' oneste forme di commercio, anche se di totalmente onesto a questo mondo non esiste niente, ma non si usa piu' sicuramente la parola dono, tantomeno amore.

Non capisco quindi perche' scomodare le sovrastrutture contingenti, o i quantistici principi del piacere, mi sembra tutto cosi semplice.
Credo che qualsiasi genitore abbia avuto modo di sperimentare la parola amore, anche se per alcuni di loro talvolta si trasforma in qualcosa di diverso, che non e' piu' una scelta, ma in questo caso come si vede, si usa una nuova parola, che non e' piu' amore, ma ossessione, quell'oggetto inafferrabile e incontrollabile.

"Quanto al Santa Claus/Coca Cola scusa ma non ci arrivo..." ma dai.


Torna all'inizio della Pagina

fiornando
c.s. oltre


573 Messaggi

Inserito il - 03/11/2008 :  09:26:10  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Senti, caro, se per te le parole sono leggere, e basta soffiarci su per giocarci ai tarocchi, per me sono di piombo, perciò è inutile che seguitiamo a discutere. bai bai.
Torna all'inizio della Pagina

nelson dyar
c.s. infuocato


470 Messaggi

Inserito il - 03/11/2008 :  10:21:14  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
[img]http://www.paroledautore.net/fiabe/images/cappuccettorosso.jpg[/img]


Fiornando, ma non lo riconosci? Per quanto limoncello possa bere, torna su sempre NaOH.

Modificato da - nelson dyar in data 03/11/2008 10:21:54
Torna all'inizio della Pagina

o_cugino
c.s. infuocato


132 Messaggi

Inserito il - 03/11/2008 :  10:22:53  Mostra Profilo  Rispondi Quotando

Perdonami, dal momento che hai cominciato tu non immaginavo che dopo un po' le parole ti diventassero di piombo, cosi pesanti che non riesci piu' a sollevarle per sostenere una frase sensata, ti credevo piu' robusto, ma perche' non l'hai detto subito?, ti risparmiavo una brutta figura. Siccome mi sei simpatico ti do una mano, se per te sono troppo pesanti e non ce la fai puoi sempre scopiazzare da qualche altro, ci sono in giro un sacco di aforismi che dicono tutto e nulla, te la cavi con poco e fai pure bella figura.

Torna all'inizio della Pagina

nelson dyar
c.s. infuocato


470 Messaggi

Inserito il - 03/11/2008 :  12:44:05  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
La figura del troll


[img]http://www.traparentesi.it/foto/favolefiabe/cappuccetto2.jpg[/img]


Il lupo-nonna si mise a letto dopo un'abbondante libagione di limoncello, aspettando il ruttino. Fu a quel punto che entrò cappuccetto...

NB: Mai fiaba si prestò meglio ad interpretazioni psicoanalitiche. Sciocco d'un Sigmund!


Modificato da - nelson dyar in data 03/11/2008 12:45:18
Torna all'inizio della Pagina

o_cugino
c.s. infuocato


132 Messaggi

Inserito il - 03/11/2008 :  15:33:00  Mostra Profilo  Rispondi Quotando

ricetta di nelson apprendista stregone:


[img]http://pwh.tin.it/vedano/navigare_nel_web/Eight4USA/topolino/immagini/topolino_stregone.gif[/img]


Prendere un bicchiere, riempirlo per meta' di odio e per meta' di amore, poi aggiungere un pizzico di fiele, infine scolarlo tutto d'un fiato.

Una bevanda vecchia come il mondo, piu' antica dei tempi di noe', cioe' dell'invenzione del vino, ma con me non attacca, la trovo semplicemente come la coca cola, dal sapore volgare e disgustoso, quindi ringrazio, ma preferisco bere dell'altro, almeno finche' me lo posso permettere.

Torna all'inizio della Pagina

nelson dyar
c.s. infuocato


470 Messaggi

Inserito il - 03/11/2008 :  20:48:58  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Sei schietto? O solo un attore? Uno che rappresenta qualcosa? O la stessa cosa che rappresenta? Alla fine sei semplicemente la scimmiottatura di un attore.

(Indovina)

Modificato da - nelson dyar in data 03/11/2008 20:49:32
Torna all'inizio della Pagina

fiornando
c.s. oltre


573 Messaggi

Inserito il - 04/11/2008 :  11:22:19  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
...ti risparmiavo una brutta figura....e fai pure bella figura. (o cugino)

Ecco cosa preoccupa il nostro amico, Nelson: lo spregiatore della Coca Cola (che io spesso, lo ammetto, specie d'estate, con ghiaccio e scorza di limone, ho bevuto e bevo volentieri). Lo preoccupa la figura. Fingere, apparire. Dentro di sé non è - si capisce da come scrive, e anche lui lo sa, di non esserlo - ma lo stesso vuole apparire quello che non è: un fine, e magari un santo, bevitore (oltreché scrittore, e poeta). "Con me non attacca, gente: io bevo Mignottello riserva, mica Coca Cola!"

Lo stesso gioco fa con le parole: ci soffia su finché - ricadendo a caso - non gli dicono: "Ma che artista che sei! Che bella figura che fai!"

"Merdaccia", che gli esce 9 volte su 10, proprio non gli va giù. E ci beve su.

Modificato da - fiornando in data 04/11/2008 14:14:54
Torna all'inizio della Pagina

fiornando
c.s. oltre


573 Messaggi

Inserito il - 04/11/2008 :  14:11:33  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Avevi agione, Nelson! Quando si dice l'intuito femminile...

O C U G I N O



è lo stesso bel tipo (che io beccai col nick di friggibestie, diversi anni fa, su scrivi.com, dove lui s'era costruita la sua bella figura di Poeta - così almeno stava scritto sul suo biglietto da visita: X Y, Poeta - e si vede che gli bruciò, il giudizio, se dopo tanti anni...) lo stesso bel tipo che è rientrato nel c.s. dalla finestra dopo essere andato via mesi fa sbattendo fa porta come


U N G I O C O


Modificato da - fiornando in data 04/11/2008 14:30:20
Torna all'inizio della Pagina

fiornando
c.s. oltre


573 Messaggi

Inserito il - 04/11/2008 :  16:56:17  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Intendiamoci: fui costretto a usare il nickname perché non riuscivo a iscrivermi con nome e cognome. D'iscrivermi me l'aveva chiesto un'amica, perché dessi un parere sui suoi versi. E perché non riuscivo a iscrivermi? Perché continuai per un mese a chiedere spiegazioni in proposito alla direzione del sito, senza ricevere risposta? Perché quell'altra bella tipa di Elisabetta Sgarbi (nume tutelare di scrivi.com) s'era legata al dito una mia frase, più scherzosa che altro, sulla capacità critica - in fatto di poesia - del suo esimio fratello (cui peraltro devo il fatto d'aver cominciato a tradurre: e precisamente alla puntata di Sgarbi quotidiani in cui egli lesse Il Cuore Infranto di Donne). Su consiglio della mia amica entrai nel sito con tre nick diversi, e vi trovai questa situazione: una coppola di sedicenti poeti votava ogni giorno per ciascuno di loro, per cui ogni giorno ciascuno di loro figurava nei primi posti della classifica (per quello che contasse, una classifica del genere). La cosa indispettiva però, tanto più che il valore di quei poeti (e in particolare quello di 'un gioco/o cugino') era veramente infimo, mentre penne molto più meritevoli (due o tre, devo dire, eccezionali - e mi domando a far cosa Bompiani avesse messo lì la sorella di tanto fratello, se non si accorgeva dei talenti che le sfilavano sotto il naso) in quella classifica ci figuravano raramente o mai. Fatto sta che fra tanti voti e commenti entusiasti, i geni della cricca cominciarono a trovare stroncature e prese in giro che suscitarono scalpore: qualcuno, che persino al paesello era conosciuto come 'il poeta', non ci dormì la notte. Prima d'andarmene da quel sito, quello sì volgare e disgustoso, altro che la Coca Cola, rivelai il mio nome a due o tre ex-poeti.

Bevi o cugino, bevi. Bevici su o soffia su queste parole: chissà che ricadendo non compongano un panegirico, che mostrerai agli amici della cricca con la tua solita, ipocrita nonchalance.
Torna all'inizio della Pagina

o_cugino
c.s. infuocato


132 Messaggi

Inserito il - 05/11/2008 :  10:40:31  Mostra Profilo  Rispondi Quotando

“...ma preferisco bere dell'altro, almeno finche' me lo posso permettere...”


quel bere dell'altro si chiamava semplicemente indifferenza, indifferenza alla parola troll e a tutte le altre provocazioni e offese, addirittura perche' il mio nick(solo il mio, ovvio) non e' fatto come piace ecc ecc. Indifferenza riguardo i meschini giudizi sulla mia persona, espressi senza avere una minima idea sensata in testa, e' evidente che non mi toccano assolutamente. Volevo soltanto discutere e sentire un po' di idee, soprattutto se diverse dalle mie, non si stava parlando di amore?. Mi vien da pensare che se quella parola e' davvero un dono, invece che una conquista, allora sicuramente il gatto e la volpe non sono stati prescelti.

Ps:
maestro fiornando, riguardo a chi sei tu e a cosa hai fatto o farai, a me sinceramente non frega davvero nulla, ma la sensazione che mi dai e' che piu' scrivi certe cose e piu' fai brutta figura, insisto


Torna all'inizio della Pagina

fiornando
c.s. oltre


573 Messaggi

Inserito il - 05/11/2008 :  12:48:24  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Anch'io insisto: ipocrita, uomo senza palle, senza dignità, che benché smascherato non hai il coraggio d'uscire allo scoperto. E questo è un guanto di sfida, casomai di me ti fregasse ancora nulla. E vediamo chi fa brutta figura, ora.
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 7  Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
Vai a:
© Torna all'inizio della Pagina
Generated in 0.06 sec. Tradotto Da: Vincenzo Daniele & Luciano Boccellino- www.targatona.it Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.03