Home | Profilo | Discussioni Attive | Utenti | Download | Cerca nel web | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 letture, scritture
 La versione del c.s.: tradire & tradurre
 samuel beckett
 Nuova Discussione  Rispondi
Autore  Discussione Discussione Successiva  

campi giovanni
c.s. oltre


861 Messaggi

Inserito il - 27/12/2008 :  16:42:22  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
29- 10- 88


comment dire


folie -
folie que de -
que de -
comment dire -
folie que de ce -
depuis -
folie depuis ce -
donné -
folie donné que ce que de -
vu -
folie vu ce -
ce -
comment dire -
ceci -
ce ceci -
ceci-ci -
tout ce ceci-ci -
folie donné tout ce -
vu -
folie vu tou ce ceci-ci que de -
que de -
comment dire -
voir -
entrevoir -
croire entrevoir -
vouloir croire entrevoir -
folie que de vouloir croire entrevoir quoi -
quoi -
comment dire -
et où -
que de vouloir croire entrevoir quoi où -
où -
comment dire -
là -
là-bas -
loin -
loin là là-bas -
à peine -
loin là là-bas à peine quoi -
quoi -
comment dire -
vu tout ceci -
tout ce ceci-ci -
folie que de voir quoi -
entrevoir -
croire entrevoir -
vouloir croire entrevoir -
loin là là-bas à peine quoi -
folie que d'y vouolir croire entrevoir quoi -
quoi -
comment dire -

comment dire

dall'autografo dell'ultimo testo scritto da Samuel Beckett
Voci del Novecento n.1 Samuel Beckett a cura di Nadia Fusini
Inserto del n.22, giugno 1990, della rivista Leggere


Modificato da - campi giovanni in Data 27/12/2008 16:43:56

campi giovanni
c.s. oltre


861 Messaggi

Inserito il - 28/12/2008 :  19:51:57  Mostra Profilo  Rispondi Quotando

Come dire


follia -
follia di -
di -
come dire -
follia di che -
da che -
follia da quel -
dato -
follia dato quel -
visto -
follia visto quel -
quel -
come dire -
quello -
questo quello -
quel questo -
tutto questo quel-qui -
follia dato tutto quel -
visto -
follia visto tutto questo quel-qui di -
di -
come dire -
vedere -
intravvedere -
credere di intravvedere -
voler credere di intravvedere -
follia di voler credere di intravvedere cosa -
cosa -
come dire -
e dove -
di voler credere di intravvedere cosa dove -
dove -
come dire -
là -
laggiù -
lontano -
lontano là laggiù -
appena -
lontano là laggiù appena cosa -
cosa -
come dire -
visto tutto quello -
tutto questo quel-qui -
follia di vedere cosa -
intravvedere -
credere di intravvedere -
voler credere di intravvedere -
lontano là laggiù appena cosa -
follia di volervi credere di intravvedere cosa -
cosa -
come dire -

come dire -

(traduzione di Nadia Fusini)
Torna all'inizio della Pagina

campi giovanni
c.s. oltre


861 Messaggi

Inserito il - 29/12/2008 :  13:42:33  Mostra Profilo  Rispondi Quotando

Qual è la parola


smania -
smania di -
di -
qual è la parola -
smania da questo -
fin da questo -
smania fin da questo -
dato -
smania dato questo di -
visto -
smania visto questo -
questo -
qual è la parola -
questo -
questo questo -
questo qui -
tutto questo questo qui -
smania dato tutto questo -
visto -
smania visto tutto questo questo qui di -
di -
qual è la parola -
vedere -
intravedere -
credere d'intravedere -
volere credere d'intravedere -
smania di volere credere d'intravedere quale -
quale -
qual è la parola -
e dove -
smania di volere credere d'intravedere quale dove -
dove -
qual è la parola -
là -
laggiù -
lontano -
là lontano laggiù -
a fioco -
là lontano laggiù a fioco quale -
quale -
qual è la parola -
visto tutto questo -
tutto questo questo qui -
smania di vedere quale -
intravedere -
credere d'intravedere -
volere credere d'intravedere -
là lontano laggiù a fioco quale -
smania di volervi credere d'intravedere quale -
quale -
qual è la parola -

qual è la parola


(traduzione di Gabriele Frasca,
tratta da Beckett, In nessun modo ancora, Einaudi 2008)
Torna all'inizio della Pagina

campi giovanni
c.s. oltre


861 Messaggi

Inserito il - 29/12/2008 :  18:49:28  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Come dire?


Follia,
follia di che -
di che
come dire?
Follia di che quello,
da che -
follia da che quello
donato.
Follia donato che quello di che
visto,
follia quello visto.
Quello
come dire?
Questo,
quel questo,
questo qui -
quel tutto - questo qui.
Follia donato quel tutto
visto.
Follia visto quel tutto – questo qui di che -
di che
come dire?
Vedere,
veder dentro,
credere di veder dentro,
voler credere di veder dentro,
follia di che voler credere di veder dentro ciò.
Ciò
come dire?
E dove -
di che voler credere di veder dentro dove ciò.
Dove
come dire?
Là,
là giù,
lontano.
Lontano, là, là giù.
A stento.
Lontano, là, là giù, a stento ciò.
Ciò
come dire?
Visto tutto questo,
quel tutto - questo qui -
follia di che veder ciò.
Veder dentro,
credere di veder dentro,
voler credere di veder dentro,
lontano, là, là giù, a stento ciò -
follia di che volervi credere di veder dentro ciò.
Ciò
come dire?

dire come…

Modificato da - campi giovanni in data 29/12/2008 18:50:07
Torna all'inizio della Pagina

f.c.
c.s. oltre


1642 Messaggi

Inserito il - 11/04/2009 :  18:06:07  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
invece di dire buona Pasqua

[img]http://static.guim.co.uk/sys-images/Guardian/Pix/pictures/2008/03/13/WHAuden.jpg[/img]

A Chester Kallman

di Wystan Hugh Auden

Ogni occhio deve piangere da solo
fino a quando l'Io Voglio si travolga.

Ma l'Io Voglio cancellare si può,
non avendo senno che basti
da schivare l'Io Conosco,
ma l'Io Voglio cancellare si può.

Allora ogni Io può incontrarsi e farsi grande,
l'Io Sono diventare Io Amo,
l'Io Non Ho Io Sono Amato,
Allora ogni Io può incontrarsi e farsi grande.

Fino a quando l'Io Voglio si travolga
ogni occhio deve piangere da solo.

(in memoria di fiornando)





Torna all'inizio della Pagina

nelson dyar
c.s. infuocato


470 Messaggi

Inserito il - 11/04/2009 :  22:29:32  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
http://www.youtube.com/watch?v=yB14jYD4LpU


[img]http://www.picture-box.com/Resources/Josef%20Sudek.jpeg[/img]
Torna all'inizio della Pagina

campi giovanni
c.s. oltre


861 Messaggi

Inserito il - 01/06/2009 :  15:18:10  Mostra Profilo  Rispondi Quotando


[img]http://www.neviogambula.it/images/nev1.JPG[/img]




http://www.neviogambula.it/podcast/spreco/6.mp3



Modificato da - campi giovanni in data 02/06/2009 13:30:30
Torna all'inizio della Pagina

campi giovanni
c.s. oltre


861 Messaggi

Inserito il - 10/01/2010 :  12:58:39  Mostra Profilo  Rispondi Quotando


agoni d’es in exagoni



infitte le mani nella roccia e poi
nel legno qual ben esser dato possa
aver in dono morte immortale possa
divina e forza debol mente noi

mortali d’una volta le si vide
com’opra dei o pus flagello d’empio
sacrario o d’esecranda virtù esempio
di ché secreto sia – accorse grid’e

bandite per decreto d’escretante
in premio a chi da creta non plasmata
in stampo e non in calco dia psalmata
e strida e grido in canto salmodiante

o salma non salvifica ma d’etterno
dannata e rosa costa di costato
risorto e giorno e notte s’alma lato
latente da qui là fisico inferno

e meta stasi moto d’estatico
stasimo primo fra se e sé con dono
d’ultimo ulteriore dite sono
e metta e stremo lembo anastatico

di lastra incastra pie tra deserto
inerme tallo inferto germe tale
a dire via lega l’esiziale
inizio della fine offra sofferto

vertice espunto da vortice dentro
piano me copia d’altro esangui gnomi
che mio s’abbia in sabbia tono a tomi
frammento di verità d’esse o centro

d’inesplorate dioramate rie
materie a ché si faccia dentro fuori
e fuori dentro in conscio spettatori
redenti cristologiche poesie

d’infusa arteria vena dissipata
coniunctio nuntio d’ombra rilucente
e luce sia pura tra rubente
se intesa intenta nel donarsi data

estratta a stirpe in sterpi tronchi tronche
coniche e elise ellissi in cerchio quadri
se mal intesa in vece sua padri
distratta e sian nulli vaghe conche

o ventri loqui lochi in son distorti
brillante pietra meta m’or te nomi
atea tr’ali d’esagoni da tomi
o dia metri che concordia torti

tendano corda a corda in tetr’agone
traslato lato a latere d’altrove
movendo passi e passim fin dove
che sia nominata o sì ragione

d’essere che che sia ancora prova
di sé dissesto acuto volta a volta
d’acuzie stolta d’esse tolta
privato pubblico anzi ché non mova

discorso incompreso di tra comprehensio
per plesso sol arene di klepsydra
siderea scissa ordini in nata d’hydra
imago serpe equorea magna tensio

yper tendendo ypothesis d’oscena
oceanina di tra fitti l’ali
battenti battiti distesi frali
posando sì ponenti pose in scena

o messe in abissati mondi immondi
abissi a disonore dèi morti
comuni canti fuor di sé ritorti
s’electi vita evasa in giro tondi

e versi voce apostrophi s’accenti
de risus d’avvers’arie pene lev’e
levanti lì men d’altro soglia greve
di sparse foglie che sol levi menti

s’eventi dar si possa nome nomi
e menomate d’io deturpate
in viso vaga mente corna alate
d’ehu lamento itera par pronomi

di s’animato rivelati semi
dei svelati e lettera muta umani
generi disse minati s’emani
e radi modi e moti vili tremi

né sciente saper dico mete o d’altro
ancor tutto esse con pagina volta
di sdetta lamina rendere incolta
nodi nocente fallo noti scaltro

e pur man tenga ver ginestre manti
estremi terr’e pieno d’in arato
raccolto colpa voto d’es piantato
ché d’albero dirami radi canti

radici in viluppo senz’esse d’oltre
passare folle bara trovi l’orda
che vacui s’in volute ricorda
memorie or di né profetica coltre

né di scoperta voli tra passato
remoto giunto con giunto fu turi
fallaci e men di canti nulla duri
in dì s’incanti veda da ché dato

a ché destini imperfetta era vaga
tor mente d’enne sì ma allora forse
non altri menti se non come morse
alphabetici segni saldi piaga

di spiega aneli s’inanelli d’uno
ad altro men che là mancanti mantra
man o mettendo leggi che vadan tra
di re tramando o d’io o di nessuno

inchiodate di te o di me le stesse
parole poco a poco articolate
di sono scuro senza che intendiate
averne averni d’ate e cure d’esse

caverne cave d’oracoli trono
di nulla e vochi luci d’avvenire
l’oculo nostro speco da finire
la fine d’urlo d’imagini crono

metriche muto muta moto e stasi
libera mente lingua che non langue
estinto pur di fuoco essendo e sangue
che sì sanguina ancora a volte fasi

e spreco della voce consonanti
vocali c’evocano vacui orrori
lettera muta di silentii fuori
di sé gl’umani poco umani vanti

possano non potere più potere
logiche strologanti forza d’astri
tra fila et fili o possa di disastri
ingiuste porte s’offerte vedere

et spirti sancti e stirpi terremoto
futuro forma informe discendendo
sofferta vita mina morte addendo
la somma l’ima eliminato coto
Torna all'inizio della Pagina

campi giovanni
c.s. oltre


861 Messaggi

Inserito il - 10/04/2010 :  16:46:13  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
http://neganews.wordpress.com/2010/04/10/hamletmaschine/
Torna all'inizio della Pagina

Blumy
nuovo c.s.


1 Messaggi

Inserito il - 08/08/2010 :  12:21:30  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
nononono! 8O
Torna all'inizio della Pagina

f.c.
c.s. oltre


1642 Messaggi

Inserito il - 08/08/2010 :  12:52:55  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
cosa no? e perché 80?
Torna all'inizio della Pagina
   Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
Vai a:
© Torna all'inizio della Pagina
Generated in 0.08 sec. Tradotto Da: Vincenzo Daniele & Luciano Boccellino- www.targatona.it Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.03