Home | Profilo | Discussioni Attive | Utenti | Download | Cerca nel web | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 letture, scritture
 pensieri del tè (caffè, karkadè, camomilla...)
 proviamo?
 Nuova Discussione  Rispondi
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore  Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 28

f.c.
c.s. oltre


1642 Messaggi

Inserito il - 13/05/2003 :  17:07:52  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Lenti amori


"Lenti amori superano la soglia degli anni, ma non divengonno altro"
(G. Manganelli, Encomio del tiranno).
Torna all'inizio della Pagina

boboross
c.s. infuocato


397 Messaggi

Inserito il - 13/05/2003 :  19:24:14  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Per quanto mi riguarda, vado sul sicuro e mi rivolgo a Montale, con quei suoi versi adatti a questi tempi grevi ( e grevi, se non di cattivi presagi, ma di una volgarità insistita e compiaciuta lo sono davvero) dalla "casa dei doganieri":
La bussola va impazzita all'avventura
e il calcolo dei dati più non torna
Boboross
Torna all'inizio della Pagina

brummell
c.s. alato


99 Messaggi

Inserito il - 14/05/2003 :  10:55:45  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
e meno male che non tornano quei conti lì!

Ed ora che m'importa
se la vena si smorza
insieme a me sta finendo un'era.

(Eugenio M.)

Torna all'inizio della Pagina

brummell
c.s. alato


99 Messaggi

Inserito il - 14/05/2003 :  11:05:43  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
comunque per i tempi "grevi", com'è che diceva quel tale? onusti, onusti di presagi, io mi tiro su col mio solito mezz'etto di Arbasino al dì (prima scelta, è chiaro).
Chi è il lettore ideale dei suoi scritti, dei suoi romanzi, e dei suoi racconti? e lui "timido signore di moltitudini" (mang.) rispondeva:
non so, ho sempre il mito (e non so se è vero) il mito o la nozione di una piccola classe colta esigente, che in questo paese c'è sempre stata e credo ci sia ancora adesso, col gusto degli oggetti complessi, delle cose molto lavorate, che non si lascia tanto scoraggiare -e mi scoraggio anch'io qualche volta- di fronte alla complessità delle ricerche, all'accumulo delle citazioni, insomma tutto quello che rende un po' pesante e faticoso ciò che è prezioso e fatto a mano, ma a cui d'altra parte non si sa mai se rinunciare o no.
Torna all'inizio della Pagina

m.c.
c.s. infuocato


159 Messaggi

Inserito il - 15/05/2003 :  11:34:40  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Chi è il lettore ideale dei suoi scritti, dei suoi romanzi, e dei suoi racconti?

"Vous penserez à Corneille, à Molière, à Racine, qui sont populaires et glorieux? -Non, ils ne sont pas populaires: leur nom peut-etre, leur vers, cela est faux. La foule les a lus une fois, je le confesse, sans le comprendre. Mais qui le relit? Les artistes seuls."

S. Mallarmè- Hérésies artistiques -L'art pour tous

E cfr pure "Kakka per Kafka" Compagno segreto n. 4.

" une idèe inouie et saugrenue germera dans les cervelles, à savoir, qu'il est indispensable de l'enseigner (la poèsie) dans les collèges, et irrèsistiblement, comme tout ce qui est enseignè a plùsieurs, la poésie serà abaissèe au rang d'une science.....

Forse esagerava? Che ne pensate?
Ciao M.c.
Torna all'inizio della Pagina

orfano sannita
c.s. infuocato


308 Messaggi

Inserito il - 16/05/2003 :  09:44:13  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
A. Dunque il futuro resta oscuro.
B. Sì, è oscuro: molto oscuro. E' così che nasce il presente; quando il futuro perde le sue bandiere, abbiamo il presente; ma non vuol dire che il presente sia privo di colori, di simboli, vuol dire che li ha nascosti dentro di sé; quando poi il presente diventa il passato, vediamo di nuovo rilucere questi colori; ma allora gli occhi di coloro che scrutano, se non sono dotati, non ne vedono il senso."
(G. MANGANELLI, Interviste impossibili)
Torna all'inizio della Pagina

boboross
c.s. infuocato


397 Messaggi

Inserito il - 17/05/2003 :  14:02:27  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Una zuffa di galli inferociti
quella di casa nostra?
La differenza è
che colui che di tutto tiene i fili
non si accorge di niente
mentre l'applauso a questi spennamenti
è furente
( E. Montale, ALTRI VERSI)
Voilà, les meilleurs poètes sont toujours des prophètes
Torna all'inizio della Pagina

orfano sannita
c.s. infuocato


308 Messaggi

Inserito il - 18/05/2003 :  10:06:13  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Pregate Dio sempre di trovarvi dove si vince, perché vi è data laude di quelle cose ancora di che non avete parte alcuna: come per el contrario chi si truova dove si perde è imputato di infinite cose delle quali è inculpabilissimo.
(F. GUICCIARDINI, Ricordi, n. 176).

Le guerre non hanno el maggiore inimico che EL PARERE A CHI LE COMINCIA CHE LE SIANO VINTE; perché, anche che le si mostrino facillime e sicurissime, sono sottoposte a mille accidenti, e' quali si disordinano più se a chi le apartengono non si trova preparato con l'animo e con le forze, come sarebbe se da principio vi si fussi ordinato drento COME SE LE FUSSINO DIFFICILE.
(F. GUICCIARDINI, Ricordi, n. 180).
Torna all'inizio della Pagina

gas
Amministratore


599 Messaggi

Inserito il - 19/05/2003 :  15:23:48  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
sugli amori lenti e no. (grazie f.c! è stupendo l'encomio del tiranno!)

Stransom non seppe il suo nome per un'eternità, e lei non pronunciò mai quello di lui; ma non erano i nomi che importavano, era il loro perfetto ufficio, la loro comune necessità.

(infatti, una volta smagata la magia dell'incontro ecco che appare smagliante la Fallacia del tutto... "dopo tre o quattro visite gli parve che il fatto di esse stato infine ammesso in casa sua avesse avuto l'atroce effetto di diminuire la loro intimità.")
(Henry James, L'altare dei morti)
Torna all'inizio della Pagina

orfano sannita
c.s. infuocato


308 Messaggi

Inserito il - 20/05/2003 :  11:46:46  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Polpette


Non crediate che io abbia la pretensione d'insegnarvi a far le polpette. Questo è un piatto che tutti lo sanno fare cominciando dal ciuco, il quale fu forse il primo a darne il modello al genere umano.

(P. ARTUSI, La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene).
Torna all'inizio della Pagina

f.c.
c.s. oltre


1642 Messaggi

Inserito il - 21/05/2003 :  20:18:20  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
...Troppo teneri mortali

"Oh, fortunata coppia,
che pianto ha seminato e riso accoglie!
Con quante amare doglie
hai raddolciti tu gli affetti tuoi!
Quinci imparate voi,
o ciechi e troppo teneri mortali,
i sinceri diletti e i veri mali.
Non è sana ogni gioia,
né mal ciò che v'annoia.
Quello è vero gioire,
che nasce da virtù dopo il soffrire."

(B. GUARINI, Il pastor fido)
Torna all'inizio della Pagina

zorea
nuovo c.s.


9 Messaggi

Inserito il - 22/05/2003 :  16:46:31  Mostra Profilo  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di zorea  Rispondi Quotando
Premessa: stamattina, ancora semi addormentata, incolonnata nel traffico sempre sveglio.

Se nessuno ti aspetta, che fretta c'è?
Se qualcuno aspetta te, che fretta c'è?

Postmessa: Era da tempo che non mi rilassavo così in macchina.
Torna all'inizio della Pagina

fumodifumo
nuovo c.s.


14 Messaggi

Inserito il - 23/05/2003 :  08:29:09  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Talvolta un'ora e tu esisti; il resto è ciò che accade.
Talvolta i flutti si innalzano in un solo sogno.
Talvolta un fervere: quando sei distrutto.


(Il compleanno, Cervelli, Dottor Benn)

(mille ringraziamenti a Chi sul tavolaccio anatomico della matta corradina spiattellò delicatamente questi Cervelli così impresentabili, grazie.)
Torna all'inizio della Pagina

ospodar
c.s. acquatico


66 Messaggi

Inserito il - 24/05/2003 :  11:57:26  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
(Buongiorno Amministratore, scusi sa, l'impudenza, l'ora è così mortifera, e siamo già tutti in un bagno di calorie... ma posso sapere comunque se per il bisbiglio contagioso può andar bene anche un frammento di eternità poetica? o si viene squalificati subito subito?)
...
Da qualche parte, le aiuole scarlatte di una platea,
gli stipi dei palchi sfarzosamente gremiti,
la bambola a molla di un ufficile:
non per anime nere, né per gretti santoni…
Ma sì, spegni pure le nostre candele
nel velluto del vuoto universale,
cantano le ripide spalle di donne beate,
e tu non farai caso al sole notturno


(Serena Vitale, la sola che sappia leggere il mio divino compaesano Osip Mandel'stam)
Torna all'inizio della Pagina

f.c.
c.s. oltre


1642 Messaggi

Inserito il - 26/05/2003 :  17:15:30  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
"L'amore è una milizia: via di qui,
o gente fiacca, ché le sue bandiere
non impugni la mano di chi è vile!
La notte, la tempesta, il lungo andare,
il più crudo dolore, ogni fatica,
attendono chi vuol questa battaglia."
(OVIDIO, L'arte di amare)
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 28  Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
Vai a:
© Torna all'inizio della Pagina
Generated in 0.06 sec. Tradotto Da: Vincenzo Daniele & Luciano Boccellino- www.targatona.it Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.03