Home | Profilo | Discussioni Attive | Utenti | Download | Cerca nel web | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 letture, scritture
 pensieri del tè (caffè, karkadè, camomilla...)
 proviamo?
 Nuova Discussione  Rispondi
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore  Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 28

Polly Peachum
c.s. alato


99 Messaggi

Inserito il - 01/10/2003 :  08:20:06  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
scherani, bombette, spappolamenti, manganelli... ma se siamo già alla guerra totale, potevate pure avvisarmi! avrei fatto anch'io incetta di wafer e Mikado...
[img]http://www.italjapan2001.it/img/small/foto68.jpg[/img]
Torna all'inizio della Pagina

f.c.
c.s. oltre


1642 Messaggi

Inserito il - 01/10/2003 :  10:29:56  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Manganelli è quasi pronto!
Torna all'inizio della Pagina

boboross
c.s. infuocato


397 Messaggi

Inserito il - 06/10/2003 :  18:30:21  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
BILANCI
" Così Solone dava a costoro il secondo premio di felicità, e Creso sdegnato esclamo':"O ospite ateniese, la mia fortuna tanto tu la trascurie la tieni in nessun conto da non stimarci degni neppure di gareggiare con semplici privati?"
E piu sotto, dopo una lunga spiegazione, Solone riprende:
"A me pare certo che tu sia assai ricoo e re di molte genti; ma quel che tu hai chiesto io non posso dire che tu lo sia, prima di aver saputo se hai finito felicemente la vita. Ché chi è molto ricco non è in nulla più felice di chi vive alla giornata, se non lo accompagni la ventura di finire bene la vita mentre è in piena felicità"
E conclude:
"Ma di tutte le cose bisogna guardare la fine a cui perverranno: ché molti il dio, dopo aver lasciato loro intravedere la felicità, li ha poi abbattuti fin dalle fondamenta"
COn queste parole non riusciva certo gradito a Creso; e questi, non tenendolo più in alcuna considerazione, lo congeda, persuaso che fosse proprio dissennato quell'uomo che, trascurando i beni presenti, invitava a guardare la fine di ogni cosa".
( Erodoto Le Storie I ,32-33)

Ovviamente, quanto a Creso, Erodoto fa poi sapere subito che la fine smentiva e travolgeva ogni positiva valutazione sulla vita di Creso.
Torna all'inizio della Pagina

boboross
c.s. infuocato


397 Messaggi

Inserito il - 11/10/2003 :  15:14:29  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
"Ebbene" rispose il signor Enfield "non vedo che male potrebbe fare dirvelo.Si chiamava Hyde."
"Hmm!" fece il signor Utterson. "E che specie di uomo era?"
"Non è facile a descriversi. C'è qualcosa di non chiaro nel suo aspetto;qualcosa di sgradevole, anzi di veramente detestabile.Non avevo mai visto un uomo che mi ripugnasse tanto, e non ne so la ragione.Doveva avere qualche deformità;dava l'impressione di essere deforme, sebbene io non riesca aspecificare la cosa..."

Robert L. Stevenson: Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde

A quando un numero su questo strepitoso libriccino? Un numero sul Bene e sul, ooohhh, male.
Una prima riflessione:
un libro del genere lo poteva scrivere soltanto una persona non aderente alla religione cattolica.
Torna all'inizio della Pagina

f.c.
c.s. oltre


1642 Messaggi

Inserito il - 13/10/2003 :  14:46:43  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
[img]http://www.authorama.com/files/strange-case-of-dr-jekyll-and-mr-hyde/cover.jpg[/img]


Caro Boboross, tocchi almeno per me un punto fin troppo sensibile: Stevenson - qualunque cosa ne legga - è per me la "casa": una sua pagina è qualcosa che subito riconosco e in cui immediatamente mi ritrovo confortato: è proprio la sensazione della fine, o almeno della sospensione, di un esilio: ecco, questo è narrare, questa è l'eleganza, la naturalità, la profondità leggera che mai ostenta, la musicalità della scrittura fatta tutta puramente di scrittura, che conosce la suspance, l'ironia, la morte, l'incanto: quando ancora il c.s. era un pensiero senza corpo, nell'elenco che si fantasticava dei libri da festeggiare, Stevenson veniva sempre sulla bocca tra i primi, e con più d'un titolo: "Lo strano caso" (ah, quel delizioso proemio nella prima pagina sul carattere di Utterson!), certo, ma anche "L'isola", e "Weir", e i saggi entusiasmanti sul romanzo, sul mistero del leggere (e dello scrivere!), sulla sua Scozia, sulla sua casa, e forse soprattutto "Ballantrae"!... E dunque: agli dèi piacendo, nell'anno prossimo, sarebbe bello finalmente parlare un po' di, e con, Stevenson.

[img]http://www.sc.edu/library/spcoll/britlit/rls/rls.jpg[/img]
Torna all'inizio della Pagina

topsy
c.s. alato


99 Messaggi

Inserito il - 18/10/2003 :  10:29:29  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
CAPITOLO VIII
Ciò che fui e ciò che avrei potuto essere

Sono stato molto sensibile alle amicizie, e alle confidenze, e, se fossi nato all'età dell'oro, avrei potuto essere assolutamente un brav'uomo

(Willy Farnese alias Giovanni Ansaldo)
Torna all'inizio della Pagina

Polly Peachum
c.s. alato


99 Messaggi

Inserito il - 18/10/2003 :  16:42:36  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
"Una pessima reputazione dovrebbe esser sempre mantenuta con più amore e lusso d'una qualsiasi ballerina." (o ballerino)
Jean Cocteau

[img]http://www.jamesadams.com/art/dandy.jpg[/img]
Torna all'inizio della Pagina

gas
Amministratore


599 Messaggi

Inserito il - 23/10/2003 :  19:16:22  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
In quella regione non accadeva quasi nulla fuor degli eventi meteorologici, la comparsa e la scomparsa del Sole, la Luna e le Stelle; e per i vecchi non c'era quasi niente da fare: soltanto attendere il ritorno del passato.
( John Neihardt, Alce Nero parla)
Torna all'inizio della Pagina

f.c.
c.s. oltre


1642 Messaggi

Inserito il - 10/11/2003 :  19:08:46  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
[img]http://www.pbs.org/wnet/gperf/chuckjones/pics/coyotefalls.jpg[/img]


"(1 luglio 1945). Una sorta di errore è di non aver commesso un errore; poiché bisogna sapere che ci sono errori necessari ed errori superflui! - Gli errori necessari, che naturalmente sono errori relativi, non vengono generalmente compiuti per 'paura'. Essi vengono reclamati da un certo attimo del destino e corrispondono allo stato attuale della coscienza o della capacità di conoscenza, per quanto limitate queste possano essere secondo un metro assoluto."
(E. BERNHARD, Mitobiografia)

Su, Bernhard, psicoanalista di Manganelli per moltissimi anni, una scheda in questo quinto numero del c.s.
Torna all'inizio della Pagina

orfano sannita
c.s. infuocato


308 Messaggi

Inserito il - 28/11/2003 :  19:44:35  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
[img]http://www.wayoutwest.org/fradiavolo/pictures/wig2.jpg[/img]


STANLIO:
"Se diventiamo ricchi, anche noi possiamo rubare ai poveri, per dare ai bànditi... Vedrai che sarà un gioco da ragazzi: passeremo dalle stelle alle stalle senza dover più faticare come matti. Il successo è assicurato. Dopotutto, è la legge della conversazione: come dice il proverbio, getta il tuo pane sulle acque perché chi semina raccoglie."
(Fra Diavolo)
Torna all'inizio della Pagina

orfano sannita
c.s. infuocato


308 Messaggi

Inserito il - 30/11/2003 :  19:17:07  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Il paese dove il "Non" suona


[img]http://biblio.pue.udlap.mx/museo/covarrubias/caricaturas/imagenes/mussolini.jpg[/img]


"La dimostrazione del sostanziale pacifismo dell'eroe di mestiere si ebbe invece proprio quando passò in cielo l'ora grande del periglio, e egli si trovò di fronte a quella guerra che aveva tante volte invocato e minacciato, alla quale si era fieramente, a suo dire, apparecchiato con parecchi milioni di baionette, la guerra che i suoi poeti prezzolati avevano cantato avant la lettre, la guerra verso la quale diceva di marciare con un passo tra il teutonico e il romano appositamente studiato. Se quell'ora in cui il demonio settentrionale accese la fiaccola che doveva bruciare il mondo, fosse stata l'ora da lui aspettata, certo si sarebbe precipitato nella mischia, quale leon di cervi entro una mandra: che è appunto quel che aveva gridato di voler fare un anno prima, se la guerra, che allora a tutti meno che al suo finissimo intuito di giocatore sembrava imminente, fosse scoppiata. Invece lo si vide arrestare il passo, levare il muso odorando il vento infido, e infine cercare una formula giuridica che gli consentisse di continuare a vivere pericolosamente anche di fronte ai nuovi eventi. La formula fu trovata, e si chiamò: non belligeranza."
(S. SATTA, De profundis).
Torna all'inizio della Pagina

orfano sannita
c.s. infuocato


308 Messaggi

Inserito il - 01/12/2003 :  12:36:38  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Lui


[img]http://www.library.wisc.edu/libraries/dpf/Fascism/Thumbs/FRY34.jpeg[/img]


"A le femine e ai figli, ai sacrificati figli d'Italia, lui non ebbe amore per nulla, se non simulato e teatrale: e meno ancora d'un mimico sive istrione il quale s'investa tutto della rappresentata scena e pianga lacrime, se non vere, tuttavia bagnate e scenicamente accettabili."
(C.E. GADDA, Eros e Priapo)
Torna all'inizio della Pagina

orfano sannita
c.s. infuocato


308 Messaggi

Inserito il - 01/12/2003 :  17:16:59  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
L'occasione


[img]http://www.fotografianegliannitrenta.com/antdocu3.jpg[/img]


"Tutti ci mettemmo a ridere, e Pierre Lyautey disse che una grossa sorpresa attendeva gli Alleati nella Città Eterna. Pareva, infatti, che Mussolini fosse rimasto a Roma, che avesse preparato accoglienze trionfali agli Alleati, e che aspettasse i suoi liberatori sul balcone di Palazzo Venezia, per dar loro il benvenuto con uno dei suooi soliti magnifici discorsi.
"Mi meraviglierebbe molto" disse il Generale Guillaume "Che Mussolini si lasciasse sfuggire una simile occasione."
"Sono sicuro che gli americani lo applaudiranno entusiasticamente" disse PIerre Lyautey.
"Lo hanno applauditoi per venti anni" dissi io "e non c'è nessuna ragione perché non continuino ad applaudirlo."
(C. MALAPARTE, La Pelle).
Torna all'inizio della Pagina

orfano sannita
c.s. infuocato


308 Messaggi

Inserito il - 01/12/2003 :  19:34:23  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Comizi '44


[img]http://www.centroimpastato.it/gfx/foto/pg2/07-Comizio-Venuti.jpg[/img]


"I comizi di questi giorni sono sempre la solita solfa, uno vale l'altro. Il pubblico italiano apprezza l'oratoria al di là del contenuto, ed è affascinato da quell'esizbizione di fuochi d'artificio verbali cui in genere si ricorre per nascondere la mancanza di un pensiero originale."
(N. LEWIS, Napoli '44).
Torna all'inizio della Pagina

boboross
c.s. infuocato


397 Messaggi

Inserito il - 01/12/2003 :  21:04:23  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
WQhat a surprise!
Si riparla di politique. Politique d'abord,secondo Nenni.
Certo, è un po' datata, ma con un po' di sforzo riusciremo ad arrivare a ce qui se passe aujourd'hui.
Magari ci vorrà del tempo. Ma chi fra noi non aspira all'eternità?
Buona Notte, mes chers amis.
Rileggendomi, scopro che quel rosso veneto sorseggiato poco fa
ha lasciato tracce, ma non mi va di cancellare ciò che ho scritto.
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 28  Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
Vai a:
© Torna all'inizio della Pagina
Generated in 0.06 sec. Tradotto Da: Vincenzo Daniele & Luciano Boccellino- www.targatona.it Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.03