Home | Profilo | Discussioni Attive | Utenti | Download | Cerca nel web | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Altre Muse
 RICETTE!
 ricette ricette ricette
 Nuova Discussione  Rispondi
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 4

tamer
c.s. alato


101 Messaggi

Inserito il - 22/01/2004 :  14:44:25  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Va bene, Orfelin, hai vinto tu, niente più riso e bambù
solo i diktat di Monsù Ragù
"E proviamo il pasticcio. E avanti il sartù. E domani, mezzo chilo di fianchi in più."

(Alberto Arbasino -è oggi il suo compleanno?- Fratelli d'Italia)

Sicché, cari miei, chi mi inizia al culto del
timballo di maccaroni?
[img]http://www.magazine.it/romagna/imola-s1.jpg[/img]

"Buone creanze a parte, però, l'aspetto di quei monumentali pasticci era ben degno di evocare fremiti di ammirazione. L'oro brunito dell'involucro, la fraganza di zucchero e di cannella che ne emanava, non era che il preludio della sensazione di delizia che si sprigionava dall'interno quando il coltello squarciava la crosta: ne erompeva dapprima un fumo carico di aromi e si scorgevano poi i fegatini di pollo, le ovette dure, le sfilettature di prosciutto, di pollo e di tartufi nella massa untuosa, caldissima dei maccheroni corti, cui l'estratto di carne conferiva un prezioso color camoscio."
(Lampedusa, Il Gattopardo, pagg. 98-99)
Torna all'inizio della Pagina

Dario
c.s. terrestre


33 Messaggi

Inserito il - 22/02/2004 :  10:53:29  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Qual sugosa misteriosa cosa è l'estratto di carne ? Non l'ho mai capito ... e come si fa ad estrarre la carne ? E dove si mette , sugli arrosti ? Ma come , che porcheria ne verrebbe fuori , filosoficamente parlando , sul piano metafisico ? Mettere la carne sulla carne ... ma io sull' arrosto ci metto sempre e solo il rosmarino ! E poi l'espressione "carne su carne" è davvero obrobriosa , così volgare ... meglio un DELICATO DESSERT AL RABARBARO ! ! !
E comunque sia , ricordo i deliziosi DATTERI RIPIENI DI FORMAGGIO AVVOLTI IN CROCCANTE PANCETTA che ho sgranocchiato a capodanno ... YUM !
Altro che la snobistica purea di cotechino ...
Torna all'inizio della Pagina

gabrilu
c.s. alato


88 Messaggi

Inserito il - 22/02/2004 :  23:36:47  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Intanto una precisazione: in Sicilia, l'estratto (di carne o di pomodoro) si dice "astratto" con la "s" pronunciata rigorosissimamente strascicata...

Puntualizzato questo, si scopre che l'estratto di carne è realizzato per la prima volta nel 1847 da un tedesco, e precisamente dal barone Justus von Liebig.

[img] http://dbhs.wvusd.k12.ca.us/Gallery/Liebig.GIF[/img]


Proprio lui, quello delle Figurine Liebig!


[img] http://www.provincia.venezia.it/medea/gab/strike/estratto_liebig.jpg [/img]


Si ottiene cuocendo la carne macinata o in acqua a 75-80 °C, oppure a vapore sotto pressione. Da 30 Kg di carne si ottiene 1 kg di estratto.
La produzione industriale cominciò nel 1862 (dal 1865 "Liebig's Extract of Meat Company"). La compagnia Liebig costruì successivamente vari stabilimenti in vari paesi, una grande multinazionale che distribuiva l'"estratto di carne" in tutto il mondo. E' esistita anche una Compagnia Liebig in Italia, poi acquistata dalla Agnesi e poi dalla Colussi. La popolarità dell'estratto di carne era dovuta anche al fatto che, dal 1873, agli acquirenti delle confezioni venivano regalate delle "figurine" di cui sono state stampate oltre 1800 serie (di sei figurine ciascuna) in molte lingue. La società Liebig produceva anche estratti vegetali e "dadi per brodo".

[img] http://www.liebig.it/curiosita/2a.JPG [/img]


La ricetta del timballo (o "timpano") di maccheroni

[img]http://www.theitaliantaste.com/italian-cooking/pasta/baked-pasta/ricette/pasta_forno_003_img_timpano_di_maccheroni.jpg[/img]


la trovi qui (è troppo lunga per copiarla)
http://www.mangiarebene.com/cinema/gattopardo.html


Buon appetito!

[img] http://napolibella.bravepages.com/Presepio/MANGIATORE_DI_MACCHERONI.jpg[/img]


gabrilu

Torna all'inizio della Pagina

Dario
c.s. terrestre


33 Messaggi

Inserito il - 24/02/2004 :  19:08:36  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
COSA? Timpano di maccheroni ? ...
Mi scaravento subito a degustarlo
un simile capolavoro dal nome così NEOCLASSICO ...
così MAGNA GRECIA ...
Torna all'inizio della Pagina

Verbosa
c.s. alato


98 Messaggi

Inserito il - 23/04/2004 :  07:57:34  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
sicumere
[img]http://www.contrasto.it/img/52449_img6573_img.jpg[/img]

Asparagi. Si tolgono dal piatto di portata con l'apposita pinza, si dispongono ordinatamente nel piatto e, se si è sicurissimi di sé, si mangiano tenendo in mano l'estremità bianca, in bocca l'estremità verde. Se si è meno sicuri, si stacca, con la forchetta, la parte verde, la si porta alle labbra con la forchetta e si lascia lì il resto.
Se non si è affatto sicuri di sé, non si mangiano asparagi.

(Irene Brin, Dizionario del successo dell'insuccesso e dei luoghi comuni.)
Torna all'inizio della Pagina

topsy
c.s. alato


99 Messaggi

Inserito il - 02/07/2004 :  13:57:21  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Penchant

[img]http://www.wedekind.fh-darmstadt.de/Graphik/Bild13_1.GIF[/img][img]http://www.wedekind.fh-darmstadt.de/Graphik/Bild13_1.GIF[/img][img]http://www.wedekind.fh-darmstadt.de/Graphik/Bild13_1.GIF[/img]


Quanto alla minestra ritengo opportuno schierarmi a sostegno della tesi idealistico-critica, che cioè non debba essere troppo cotta.

(Carlo Emilio Gadda, Cugino barbiere, 1928-1929, La Meccanica)
Torna all'inizio della Pagina

birba
nuovo c.s.


1 Messaggi

Inserito il - 03/08/2004 :  20:13:42  Mostra Profilo  Rispondi Quotando

Che mi dite delle ricette di quel pomposo di Nero Wolfe!?

Torna all'inizio della Pagina

pamsc
nuovo c.s.


2 Messaggi

Inserito il - 30/09/2004 :  10:47:35  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
citazione:
Messaggio inserito da Polly Peachum

cerco informazioni su Antonio Bruno
pamsc@interfree.it


Meglio, al paese, olive
ma ridere felici,
che inquietarsi a Parigi
e mangiar pernici.

(Frédéric Mistral)

[img]http://www.tristansgallery.com/imgs/photographs/lee-miller/lm01.jpg[/img]

(sapete cucinare le pernici? Anzi no, le olive?)
(Mi pare, son mica tanto sicura, mi pare fosse un certo Antonio Bruno, squisito poeta futurista e catanese, a dire che le olive, comunque si preparino, vanno mangiate in due bocconi...)

Torna all'inizio della Pagina

f.c.
c.s. oltre


1642 Messaggi

Inserito il - 04/10/2004 :  16:52:51  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
UOVA ALLA MARLENE


[img]http://www.born-today.com/Today/pix/dietrich_m.jpg[/img]


Visconti, per esempio, la ricordava soprattutto in cucina che spignattava con ancora l'asciugamano bianca a tenerle i capelli bagnati.
E dunque, ecco le ‘Uova alla Marlene’!

Ogni tre uova aggiungete un tuorlo, sale q.b., frullate. Fate imbiondire il burro, versate le uova e agitate lentamente. Spegnete e agitate finché non si è raggiunta la consistenza desiderata.
Torna all'inizio della Pagina

Verbosa
c.s. alato


98 Messaggi

Inserito il - 14/12/2004 :  13:44:49  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
vidi homard quant'è bello


[img]http://www.antoniodecurtis.com/capri2.jpg[/img]


...e poi Don Pedro ha detto al Maître: ci porti lagosta suada, ma l'ha detto in francese, homard sué, alla maniera di Peniche, e senta, io non avevo mai assaggiato crostacei in vita mia, ma il signor Don Pedro mi ha descrittto la ricetta e gliela voglio raccontare, in modo che quando starà meglio la farà cucinare a sua sorella. Ci vuol del burro, tre cipolle, dei pomodori e un po' d'aglio, olio, vino bianco, un po' di aguardente vecchia, che a lei piace molto, due calici di Porto secco, un po' di peperoncino, pepe e noce moscata. L'aragosta si cuoce prima, ma poco, al vapore. E poi si aggiungono gli ingredienti che le ho detto e si mette in forno. Perché si chiami "suada" non lo so, forse perché produce un brodetto saporitissimo. La preparano così i nostri pescatori di Peniche, che sono dei grandi buongustai, e io non avevo mai assaggiato un manicaretto simile.

(Gli ultimi tre giorni di Fernando Pessoa, A. Tabucchi, Sellerio)

[img]http://www.zonezero.com/exposiciones/fotografos/vigo2/images/f62sm.jpeg[/img]

...l'avete mai mangiato il pesce spada arrosto in salmoriglio? ai miei bei tempi, quando ancora si poteva, e non si era un vascello alla deriva, beh, a quei bei tempi ne mangiai a iosa, soprattutto sul lungomare tra Ile Rousse e Nonza, Corsica...
Torna all'inizio della Pagina

topsy
c.s. alato


99 Messaggi

Inserito il - 31/12/2004 :  11:21:47  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
spigolature


[img]http://www.wlaciccia.it/famosi/images/toto_fabr_g_oggi.jpg[/img]

Poi succede che uno se ne sta lì, cercando di domare lo zampone e le lenticchie, degne compari sue, e ti spunta fuori, sotto l'occhio, l'inedito. E' successo così, non più di qualche tempo fa, ad Anzio. Una tipa era stata spedita a metter ordine negli archivi polverosi dell'azienda di Soggiorno e Turismo; il lavoro -si sa- spesso stanca, la fame poi, quella preme sempre, e allora, spignatta di qui, scheda di là, dopo qualche giorno s'è ritrovata in mano questo Omaggio alla spigola ,composto nientemeno che dall'indimenticabile Pescivendolo di Campo de' Fiori, Aldo Fabrizi. E giustappunto per il Capodanno del 1969.

La spigola arivata l'antro giorno,
madonna mia, pareva 'na balena:
e me la sò gustata a pranzo e cena
pe' primo, pe' seconno e pe' contorno.
Bollita, fritta, arosto, ar sugo, ar forno,
so' stato nove giorni a panza piena.
Insomma è stata come 'na novena
in onore dell'Azienda de Soggiorno.
Però più ch'er profumo e la freschezza
er comprimento ch'o gradito assai
è stato quello della gentilezza.
E me sò detto: aho, si sò native de Anzio 'ste persone,
comm'è che lì c'è nato Calligola e Nerone?


(pandora's box augurali a tutti!)
Torna all'inizio della Pagina

topsy
c.s. alato


99 Messaggi

Inserito il - 01/02/2005 :  14:51:17  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Torbidi in cucina


[img]http://www.azbuk.net/books/926/foto.jpg][/img]


Lo invito con piacere, il signor Huysmans, ma se penso a lui, quando poi faccio servire a tavola le mie salse si sciupano!


(Le vrai J.-K. Huysmans, Paris, Bosse 1912)
Torna all'inizio della Pagina

f.c.
c.s. oltre


1642 Messaggi

Inserito il - 03/02/2005 :  14:04:59  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Senza sale


[img]http://www.mezzo-mondo.com/arts/mm/degas/degas_portrait.jpg[/img]


Come tutto ogni tanto si tiene...

Da Huysmans alcune della pagine più belle su Degas (le troveremo nel prossimo numero).

Degas a tavola era spesso insopportabile.

"In quell'alloggio al secondo piano c'era una sala da pranzo in cui ho tristemente desinato parecchie volte. Degas temeva l'ostruzione e l'infiammazione intestinale. Il vitello troppo al naturale e i maccheroni cotti in acqua pura che ci serviva la vecchia Zoe, con molta lentezza, erano rigorosamente insipidi. Bisognava poi mangiare una certa marmellata d'arance di Dundee che non potevo soffrire, che ho finito col sopportare, e che non detesto più, credo, a causa del ricordo..."
(P. Valéry, Degas Danza Disegno)

C'è anche qualche lettera di Degas in cui pone le sue condizioni su come debba essere organizzato il pranzo: peggio di Manganelli, che voleva solo che tutti fossero puntuali al secondo!...
Torna all'inizio della Pagina

f.c.
c.s. oltre


1642 Messaggi

Inserito il - 16/06/2005 :  23:11:20  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
UBBRIACATEVI

[img]http://www.arquitrave.com/imagenes/Libro_Charles_Baudelaire.gif[/img]


Bisogna essere sempre ubbriachi, ecco tutto, ecco l'unica questione: per non sentire l'orribile fardello del tempo che rompe le spalle e piega a terra, bisogna ubbriacarsi senza tregua.

Ma di che? Di vino, di poesia o di virtù, a piacere, ma ubbriacatevi.

E se talvolta sui gradini d'un palazzo, sull'erba verde d'un fossato, nella grigia solitudine di camera vostra, vi destiate che l'ebbrezza è già sminuita o sparita, chiedete al vento, all'onda, alla stella, agli uccelli, all'orologio, a ciò che fugge, o che geme, o che ruzzola, o che canta, o che parla, chiedete che or'è; e vento, onda, stella, uccelli, orologio, vi replicheranno: "L'ora di ubbriacarsi! Per non essere i martirizzati schiavi del Tempo, ubbriacatevi senza requie, di vino, di poesia o di virtù, a piacere".

(C. Baudelaire, Lo Spleen di Parigi)
Torna all'inizio della Pagina

Giovanecuoca
nuovo c.s.


1 Messaggi

Inserito il - 24/11/2005 :  12:59:36  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
ciao, qualcuno sa la ricetta delle crespelle al salmone con robiola?Grazie. ciao
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 4 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
Vai a:
© Torna all'inizio della Pagina
Generated in 0.14 sec. Tradotto Da: Vincenzo Daniele & Luciano Boccellino- www.targatona.it Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.03