Home | Profilo | Discussioni Attive | Utenti | Download | Cerca nel web | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Altre Muse
 RICETTE!
 ricette ricette ricette
 Nuova Discussione  Rispondi
Pagina Precedente
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 4

f.c.
c.s. oltre


1642 Messaggi

Inserito il - 24/11/2005 :  13:57:49  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
siamo qua per questo!...

[img]http://www.abanet.it/pesaro/citta/cuoco.gif[/img]



CRESPELLE AL SALMONE E ROBIOLA.

Ingredienti per 4 persone:
100 gr. di farina,
2 uova,
3 dl. di latte,
un pizzico di sale.
Per la besciamella:
3 dl. Di latte,
gr. 30 di farina,
una noce di burro.
Per il ripieno:
250 gr. di robiola,
100 gr. di salmone affumicato,
prezzemolo,
burro,
sale,
pepe.


Sbattere con una frusta, le uova con 100 gr. di farina, sale, pepe (se si desidera) e 3 dl. di latte. Si otterrà un composto molto fluido ed omogeneo. Far riposare il composto in frigo per almeno mezzora. Scaldare una pentola antiaderente media con i bordi bassi (tipo bistecchiera) con una noce di burro. Quando il burro si sarà sciolto, asciugarne leccesso con una pezzo di carta assorbente, in modo da lasciare la pentola leggermente unta. Preparate le crespelle, versando 3 cucchiaiate (o un piccolo mestolo) di composto nella padella. Girare la crespella quando inizia a staccarsi dai bordi, cercando di non farla seccare perché deve rimanere morbida. Quando la crespella sarà dorata da entrambi i lati, metterla su un piatto ricoperto di carta assorbente. Continuare fino ad esaurimento dellimpasto (verranno 8-9 crespelle), avendo cura di disporre sul piatto una crespelle ed un foglio di carta assorbente in modo che assorba un poco.
RIPIENO DI SALMONE E ROBIOLA: Sminuzzare il salmone e amalgamarlo alla robiola e a metà del prezzemolo tritato. Suddividere il composto sulle crespelle, richiuderle in tre, in modo che il ripieno non esca, e allinearle in una pirofila imburrata. Preparare una besciamella fluida (latte+burro+farina), unirci il prezzemolo e versare il tutto sulle crespelle. Infornare per 15 minuti a 200.
E possibile anche piegare le crespelle a metà e premendo bene con le dita sui bordi (o prima di premere, passare sui bordi un poco di uovo sbattuto), sigillarle.

Torna all'inizio della Pagina

ospodar
c.s. acquatico


66 Messaggi

Inserito il - 03/01/2006 :  18:56:45  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
[img]http://www.artnet.de/artwork_images/455/115937t.jpg[/img]

...a Ciariello, che gli garantiva di avere pesce fresco, Domenico Rea rispondeva: "Ciarie', il pesce fresco non esiste. Il pesce o è vivo o è morto".

(Peccati geniali, Ritratto di Domenico Rea, di Mino Jouakim, Pironti editore 1995)
Torna all'inizio della Pagina

campi giovanni
c.s. oltre


861 Messaggi

Inserito il - 27/09/2007 :  13:12:45  Mostra Profilo  Rispondi Quotando

ovi-fero

mi si strapazza l'ovulo...

ipotesi prima e primordiale
"Se ogni discorso muove da un presupposto, un postulato indimostrabi-
le e indimostrando, in quello chiuso come embrione in tuorlo e tuorlo
in ovo, sia, di quel che ora si inaugura, prenatale assioma il se-
guente: CHE L'UOMO HA NATURA DISCENDITIVA."
(G.Manganelli, Hilarotragoedia)


Campi Giovanni
Torna all'inizio della Pagina

campi giovanni
c.s. oltre


861 Messaggi

Inserito il - 28/09/2007 :  11:37:05  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
ovi-fero

ipotesi seconda primaria

"ova frictellate"
Metti in la padella un poco d'olio, et fa' che sia un poco caldo, et
rompegli dentro l'ova fersche facendole cocere bene ad ascio, et fri-
gendosi butta continuamente con la paletta de quello olio che se fri-
ge sopra le ova; et como sono prese et fatte bianche di sopra sono
cotte, che [non] si vogliono cocere troppo.

ipotesi seconda secondaria

"ova in cenere calda"
Metti le ova fresche ne la cenere calda voltandole spesso con dili-
gentia, che da ogni parte sentano il caldo del foco equalmente. Et
quando sudano ben forte, cavale che son ben cotte.

ipotesi seconda terziaria

"ova sopra la graticula"

Batti doi ova fresche molto bene, et fa' scaldare una padella vota
tanto che sia ben calda et buttagli dentro queste ova battute, la-
sciandole andare per tutta la patella a modo d'una frittata ben sot-
tile como una carta. Et quando ti pare ben cotta piecala in quattro
quatri che venga quatra a modo d'un quatretto. Et quella mettirai
sopra la graticula, rompendoli dentro tante ova fresche quante ti
parerà che possino capere di sopra, dandoli il foco di sotto et di
sopra temperatamente a modo d'una torta, sopragiognendovi del zucca-
ro et de la canella; et quando ti pare che le dicte ova siano prese,
le mandarai in tavola levandole de la graticula, così come stanno
in quello suo quatretto.

(Maestro Martino da Como, Libro de arte coquinaria )

p.s. quest'ultima ricettacula che sia un commento alla 'provola'?


Campi Giovanni
Torna all'inizio della Pagina

campi giovanni
c.s. oltre


861 Messaggi

Inserito il - 30/08/2008 :  16:44:16  Mostra Profilo  Rispondi Quotando

ricette! ricette!

[img]http://img501.imageshack.us/img501/4828/doctorparnassusdl2.jpg[/img]
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 4 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente
 Nuova Discussione  Rispondi
Vai a:
© Torna all'inizio della Pagina
Generated in 0.08 sec. Tradotto Da: Vincenzo Daniele & Luciano Boccellino- www.targatona.it Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.03