Home | Profilo | Discussioni Attive | Utenti | Download | Cerca nel web | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Altre Muse
 PSYCO-ANALYSIS
 riassunto (dal forum su "cinema")
 Nuova Discussione  Rispondi
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore  Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 21

campi giovanni
c.s. oltre


861 Messaggi

Inserito il - 06/12/2006 :  16:38:07  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
"Da ogni parte non una traccia di vita, voi dite, bah, e con questo, immaginazione mai morta, ma sì, appunto immaginazione morta immaginate. Isole, acqua, azzurro, attenzione, pfff, via tutto, un'eternità, zitti ora. Finché tutta bianca dentro il bianco la rotonda. Non c'è entrata, entrate, misurate. Diametro 80 centimetri, stessa distanza dal suolo alla sommità della volta. Due diametri ad angolo retto AB CD dividono in semicerchi ACB BDA il suolo bianco. A terra due corpi bianchi, ciascuno nel suo semicerchio. Bianchi anche la volta e il muro circolare sucui poggia 40 centimetri. Uscite, una rotonda disadorna, tutta bianca dentro il bianco, suona come nell'immaginazione l'osso suona..." "Tra la loro immobilità assoluta e la luce scatenata il contrasto è sorprendente, nei primi tempi, per chi si ricorda ancora di essere stato sensibile al contrario. E' chiaro tuttavia da mille piccoli segni che sarebbe troppo lungo immaginare, che non stanno dormendo. Fate appena ah soltanto, in quel silenzio, e all'istante stesso per l'occhio di preda l'infimo trasalimento subito represso. Lasciateli là, nel sudore e ghiacciati, c'è di meglio altrove. Ma no, la vita finisce e non finisce, non c'è niente altrove, impensabile ritrovare quel punto bianco perduto dentro il bianco, vedere se sono rimasti fermi nel culmine di questa bufera, o di una peggiore, o al buio completo davvero, o nel grande bianco immutabile, e che cosa fanno se no."

IMMAGINAZIONE MORTA IMMAGINATE, SAMUEL BECKETT)[/

([b]b]


Campi Giovanni
Torna all'inizio della Pagina

campi giovanni
c.s. oltre


861 Messaggi

Inserito il - 06/12/2006 :  16:45:21  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
imagina imaginate imagini


imagina di essere al crocicchio del no, là,
ove un sentiero, uno come che sia, nient'altro
sia, se non uno dei frammenti della negazione,
imagina che non vi sia sbocco alcuno né bocca,
imagina che pur dando sbocchi, essi sian sola-
mente dall'uno all'altro dei sentieri di cui e
sopra si parlò e sotto si parlerà, sentieri di
cui sossopra, e dentro e fuori, e fino in fine
a capo le bocche d'essi parlando sola la mente


imaginate





Campi Giovanni
Torna all'inizio della Pagina

nelson dyar
c.s. infuocato


470 Messaggi

Inserito il - 07/12/2006 :  15:28:59  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Il poeta è un fingitore
finge così totalmente
da fingere che è dolore
il dolore che davvero sente.

Pessoa
Torna all'inizio della Pagina

campi giovanni
c.s. oltre


861 Messaggi

Inserito il - 08/12/2006 :  08:37:56  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
LA POESIA



Nella mia mente è sopita una poesia
che esprimerà la mia anima intera.
La sento vaga come il suono e il vento
eppure scolpita in piena chiarezza.

Non ha strofa, verso né parola.
Non è neppure come la sogno.
E' un mero sentimento, indefinito,
una felice bruma intorno al pensiero.

Giorno e notte nel mio mistero
la sogno, la leggo e riprovo a sillabarla,
e sempre la parola precisa è sul bordo di me stesso
come per librarsi nella sua vaga compiutezza.

So che non sarà mai scritta.
So che non so che cosa sia.
Ma sono contento di sognarla,
e una falsa felicità, benché falsa, è felicità.
da IL VIOLINISTA PAZZO, FERNANDO PESSOA

Campi Giovanni
Torna all'inizio della Pagina

nelson dyar
c.s. infuocato


470 Messaggi

Inserito il - 08/12/2006 :  12:37:38  Mostra Profilo  Rispondi Quotando

"Son coeur est un luth suspendu;
Sitot qu'on le touche il resonne."


PS: Capisco l'entusiasmo del neofita, ma non sarebbe il caso di moderare la rabeleisiana tendenza alla gigantografia?


Torna all'inizio della Pagina

campi giovanni
c.s. oltre


861 Messaggi

Inserito il - 16/12/2006 :  16:31:44  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
"Vorrei tornare ai diorami, la cui magia enorme e brutale
mi sa imporre un'utille illusione. Preferisco contemplare
qualche fondale di teatro, dove trovo, espressi artistica-
mente e in tragica concentrazione, i miei sogni più cari.
Queste cose, essendo false, sono infinitamente più vicine
al vero; mentre la maggior parte dei nostri paesaggisti
mentono proprio perché trascurano di mentire"
(Baudelaire, Salon)


Campi Giovanni
Torna all'inizio della Pagina

nelson dyar
c.s. infuocato


470 Messaggi

Inserito il - 16/12/2006 :  18:59:47  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
[img]http://www.giuseppefoppa.it/Sudek/S_chiesa.JPG[/img]


Porto con me la consapevolezza della disfatta come una bandiera vittoriosa.
F. Pessoa
Torna all'inizio della Pagina

orfano sannita
c.s. infuocato


308 Messaggi

Inserito il - 14/01/2007 :  19:37:42  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Furori platonici

[img]http://www.filmfestival.gr/tributes/2003-2004/cinemythology/images/KINHMATOGRAFOS/ORFEE.jpg[/img]


"L'uomo nel cui midollo si produca sperma abbondante e fluido, diventando come un albero che reca pù frutti di quanto sia naturale, si procura in ogni circostanza molte pene e grandi piaceri nei desideri e in ciò che essi generano: passa il più della vita in preda al furore, per l'enormità dei piaceri e dei dolori, perché la sua anima è ammallata e delirante a causa del corpo, ma viene giudicato non come un malato bensì come cattivo per sua volontà."
(Platone, Timeo, 86c)
Torna all'inizio della Pagina

campi giovanni
c.s. oltre


861 Messaggi

Inserito il - 16/01/2007 :  16:19:16  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
REFUSO REPROBO

L'anima ammallata è una mania ammalata?

Ora mai è gran tempo scrissi - non io scrissi, ma qualcosa o
qualcuno tramite me scrisse, - ora mai, dunque, qualcuno o
qualcosa scrisse che pareva l'errore essere nient'altro che
un doppio re reiterato in medio; e aggiungeva come spiega
che, diviso per tre l'errore e prendendone a due a due le
sillabe sibille, si notava (e annotava, e annottava) che la
prima, d'esse sillabe oracolanti e pericolanti, la "er", er-
a una metatesi (o una metà tmesi) del primo re, che la seconda,
d'esse sibille monosillabanti e ballanti balbuzie, il "ro",
era un prefisso iterativo o vero una abbreviazione del ro-ro
del mostro, che infine la terza, il "re", era appunto e final
mente e soltanto un re e pur tutta via il secondo re. Or bene,
il primo re capovolto era il re fuso (soffuse le fusa delle
muse), il secondo re era in vece il re probo.

Tutto ciò per dire che?

Forse soltanto che il reprobo reciso da colpo e colpe dà corpo
ai corpi del re probo, e il refuso a quelli del re fuso?

O forse soltanto per dire: - Che?
Campi Giovanni
Torna all'inizio della Pagina

nelson dyar
c.s. infuocato


470 Messaggi

Inserito il - 27/01/2007 :  13:16:02  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Curiosità legittime


[img]http://www.museoscienza.org/leonardo/img/dragalagunare_d_sm2.jpg[/img]


"Quanto darei per sapere questo:cosa se ne fa tanta gente di un orizzonte allargato?"

K. Kraus
Torna all'inizio della Pagina

campi giovanni
c.s. oltre


861 Messaggi

Inserito il - 31/01/2007 :  16:48:43  Mostra Profilo  Rispondi Quotando

PASSATA QUESTIO TRAPASSATO QUESITO

"Quesito:
in quell'ora di attesa; di diteggiamento febbrile per gli archivi
degli eventi defunti; di compulsazione disperata e futile dei cata-
loghi degli addii; dei dizionari dei nomi propri obliati; delle en-
ciclopedie dei perenti sospiri; degli orari rigorosi degli appunta-
menti vani; dei protocolli delle lettere variamente disperse; del-
l'inane calepino dei verba sperandi; ore di calcoli mortali, di im-
magini intricate oltre speranza di dipanamento, di alternative bra-
mite con faticata grazia d'infanzia, di istantanee speranze, riso-
lutive e inutilizzabili, cui tenevan dietro disperazioni fulminee,
definitive, agevoli, naturali:
in quale guisa balenò la letizia orrenda della scesa?"

(Giorgio Manganelli, Hilarotragoedia)


Campi Giovanni
Torna all'inizio della Pagina

fiornando
c.s. oltre


573 Messaggi

Inserito il - 01/02/2007 :  08:17:33  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
beato te che ci capisci. dillo anche a me: in quale guisa?
Torna all'inizio della Pagina

campi giovanni
c.s. oltre


861 Messaggi

Inserito il - 01/02/2007 :  16:11:14  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
ESIGUO ESEGUO: GUISE SEGUI

premessa redazionale

"La tmesi, fonte o figura del piacere, mette qui di fronte due bordi
prosaici; contrappone ciò che è utile alla conoscenza del segreto a
ciò che le è inutile; è una crepa derivata da un semplice principio
di funzionamento; non si produce al livello della struttura lingui-
stica ma solo al momento del suo consumo; l'autore non può preveder-
la: non può voler scrivere ciò che non si leggerà. "
(Roland Barthes, Il piacere del testo)

parmi prima guisa

"Quel che Timeo de l'anime argomenta
non è simile a ciò che qui si vede,
però che, come dice, par che senta.
Dice che l'alma a la sua stella riede,
credendo quella quindi esser decisa
quando natura per forma la diede;
e forse sua sentenza è d'altra guisa
che la voce non suona, ed esser puote
con intenzion da non esser derisa."
(Dante, Paradiso IV 49-57)

asconde guisa seconda

"E se la stella si cambiò e rise,
qual mi fec'io che pur da mia natura
trasmutabile son per tutte guise!"
(Dante, Paradiso V 97-99)


Campi Giovanni
Torna all'inizio della Pagina

campi giovanni
c.s. oltre


861 Messaggi

Inserito il - 05/02/2007 :  16:51:41  Mostra Profilo  Rispondi Quotando

IL DILETTO DELLA GUISA

"E siccome abbondano della vita estrinseca, parimente sono ricchi
della interiore: ma in guisa, che tale abbondanza risulta in loro
benefizio e diletto, come nei fanciulli; non in danno e miseria
insigne come per lo più negli uomini."
( G. Leopardi , Elogio degli uccelli)


Campi Giovanni
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted


402 Messaggi

Inserito il - 24/02/2007 :  11:50:28  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Sono un orologio, sto appeso alla parete del salotto di casa, e da lassu segno il tempo. Guardo il mondo che mi sta attorno, al mattino vedo il padrone di casa che si sveglia, si lava si prepara il caffe' e poi esce per andare al lavoro. Durante il giorno osservo cio' che accade intorno a me, gli uccelli in giardino che si posano sul balcone, la loro la vita e' una corsa frenetica, volano via e poi ritornano continuamente, guardandosi sempre attorno come se ogni attimo della loro esistenza fosse rubato. Guardo gli uomini che passano sulla strada e scherzano allegramente o litigano, sembra che a loro del tempo importi poco, e quando il bianco del giorno scompare e arrivano i colori della notte io non riposo, non mi fermo mai. Un tempo stavo in una casa piena di donne indaffarate e bambini che correvano felici, lui mi guardava spesso e con ansia, poi se ne usciva di casa frettolosamente e io sentivo che per lui ero importante. Allora mi voleva bene, mi controllava spesso e mi regolava sempre l'ora, poi dopo un lungo periodo di pianti e litigi, lui se n'e' andato portandomi con se. Ora abitiamo in una casa nuova, le uniche cose che si muovono siamo solo io e lui, e quando torna alla sera mi guarda distrattamente, come se lo infastidissi, poi si mette a leggere, guarda la tv, fa sempre le stesse cose. Ogni tanto di notte si alza ed esce di casa, attraversa le mura della citta' e va a camminare lungo il fiume buio e deserto, percorre chilometri, a volte ritorna all'alba, si distende sfinito sul divano come svenuto. Dice che gli hanno rubato i sogni e senza non puo' piu' dormire, cosi li va a cercare. Da un mese non lo vedo piu', nella casa sono arrivate alcune persone che hanno spostato le cose, e mi hanno messo dentro una scatola buia, in soffitta. Quando la batteria si sara' scaricata il mio cuore di quarzo smettera' di battere e il mio tempo si fermera'.
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 21  Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
Vai a:
© Torna all'inizio della Pagina
Generated in 0.22 sec. Tradotto Da: Vincenzo Daniele & Luciano Boccellino- www.targatona.it Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.03