Home | Profilo | Discussioni Attive | Utenti | Download | Cerca nel web | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Altre Muse
 PSYCO-ANALYSIS
 riassunto (dal forum su "cinema")
 Nuova Discussione  Rispondi
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore  Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 21

orfano sannita
c.s. infuocato


308 Messaggi

Inserito il - 24/07/2007 :  09:51:46  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
necessità dell'obbedienza

[img]http://194.184.140.175/imgarte/00/79/007936_m.jpg[/img]

«ma fintantoché, esteriormente, obbediva ai loro desideri,
riusciva a evitare l’ansia»
(R. D. Laing, L’io diviso, Torino 1969)
Torna all'inizio della Pagina

campi giovanni
c.s. oltre


861 Messaggi

Inserito il - 25/07/2007 :  09:18:48  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
numi e numeri d'i

Simpliciter: - Non c'è numerazione?
Complicatibus: - Non c'è numerazione.
Simpliciter: - Non numeriamo?
Complicatibus: - Numeriamo.
Simpliciter: - Cosa?
Complicatibus: - Il non numerabile.
Simpliciter: - Come numerare il non numerabile?
Complicatibus: - Con un numero soltanto.
Simpliciter: - Il numero o il non numero?
Complicatibus: - Il non numero del numero.
Simpliciter: - Il non numero e il numero?
Complicatibus: - Cos'è in sostanza questa costanza se non una forma?
Simpliciter: - Pare piuttosto avere un limite, esservi un limite...
Complicatibus: - Lei pensa ci sia un limite al limite?
Simpliciter: - Al limite c'è l'irrazionale, il trascendente.
Complicatibus: - Lei si limita a pensare al limite. Oltre la e non
c'è forse la i?
Simpliciter: - Che numeri sono?
Complicatibus: - La e è stata detta, la i non detta.
Simpliciter: - Mi dica la i. Che numero è?
Complicatibus: - Il numero delle imagini, le imagini del numero.
Simpliciter: - L'immaginario collettivo?
Complicatibus: - Ne estragga la radice, si astragga dai più.
Simpliciter: - Faccia quadrato.
Complicatibus: - Il Suo quadrato è uno negativo: uno in meno... meno
uno.
Simpliciter: - Il conto alla rovescia?
Complicatibus: - Dritto dritto il rovescio del racconto.
Simpliciter: - Una parabola?
Complicatibus: - L'iperbole: l'i... per... muto: muta.


Campi Giovanni
Torna all'inizio della Pagina

orfano sannita
c.s. infuocato


308 Messaggi

Inserito il - 25/07/2007 :  12:26:56  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
positivismi

[img]http://www.acquestregate.com/piedi/darren2.jpg[/img]


“Si dice che il tempo dei miracoli è passato, e vi sono presso di noi teste filosofiche che ci rendono giornaliere e familiari le cose soprannaturali e inesplicabili. Perciò riteniamo come sciocchezze le cose spaventose, e ci trinceriamo dietro una scienza apparente, mentre dovremmo invece sottometterci a un ignoto timore.”
(Tutto è bene quel che finisce bene, At. II, sc. 3)
Torna all'inizio della Pagina

campi giovanni
c.s. oltre


861 Messaggi

Inserito il - 25/07/2007 :  15:41:54  Mostra Profilo  Rispondi Quotando

de-negativismi

o per azione o per inazione l'operazione elementare del miracolo


[img]http://img158.imageshack.us/img158/9379/operazione2kt5.jpg[/img]


Campi Giovanni
Torna all'inizio della Pagina

campi giovanni
c.s. oltre


861 Messaggi

Inserito il - 29/07/2007 :  13:03:05  Mostra Profilo  Rispondi Quotando

speculi imaginari


[img]http://img337.imageshack.us/img337/8504/125vscrsp0.jpg[/img][img][img]http://img524.imageshack.us/img524/5148/hasegawaplenilunioic9.jpg[/img]


Campi Giovanni
Torna all'inizio della Pagina

campi giovanni
c.s. oltre


861 Messaggi

Inserito il - 29/07/2007 :  15:26:50  Mostra Profilo  Rispondi Quotando

s.o.s. petto


La concreata e perpetua sete
(Dante, Paradiso, II 19)


Campi Giovanni
Torna all'inizio della Pagina

orfano sannita
c.s. infuocato


308 Messaggi

Inserito il - 11/08/2007 :  10:43:58  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
schizofrenie

[img]http://www.artandcomics.it/images/miniat_grosz.jpg[/img]


da un articolo dell'ultimo numero del c.s.:

«Nel mondo shakespeariano c’è una contraddizione tra l’ordine dell’azione e l’ordine morale. Questa contraddizione è il destino umano. Uscirne è impossibile.» (J. Kott, Shakespeare nostro contemporaneo)

«Persistesse il folle nella sua follia, sarebbe saggio.» (W. Blake)

«Ci si può rompere soltanto se si è già a pezzi» (voce di Joan, in R. D. Laing, L’io diviso).

Frasi da collegare: essendo già in pezzi (la legge morale sopra di me, quella dell'azione sotto di me, - ma io?),ci si barcamena. Ovvio che tra gli obblighi della nostra vita pratica e le consolazioni della cosiddetta vita morale, come dice Hegel, conta alla fine solo quello che si fa. Gli scrupoli agghindano la coscienza dei falliti; la mancanza di scrupoli potenzia la foia dei morti dentro.
Torna all'inizio della Pagina

campi giovanni
c.s. oltre


861 Messaggi

Inserito il - 11/08/2007 :  17:49:21  Mostra Profilo  Rispondi Quotando

moto immoto del dono

"Finitezza" vuol dire che l'incompiutezza è la condizione del compi-
mento dell'agire (o che è l'agire) in quanto senso. Ma ciò non vuol
dire mancanza di senso, né un senso che è prodotto mediante la sua
mancanza, ma, piuttosto, il senso stesso come "relazione dell'essere
all'essenza dell'uomo". Nell'uomo, cioè, ne va dell'essere, o l'uomo
consiste (ha la sua humanitas) nel far-essere del senso e nel fare-
senso dell'essere, che non possono quindi ridursi a una fissazione
del senso dell'essere. Perché tali determinazioni (significati) si
realizzino (siano fissate, scelte e possano regolare una condotta),
è necessario inoltre che l'essere sia esposto a - e come - l'agire-
del-senso in quanto tale o come il dono del desiderio di questo
agire, come, cioè, il non-dato del senso che è il fatto stesso del-
l'essere come senso - e dunque come finitezza.
( Jean-Luc Nancy , Sull'agire )



Campi Giovanni
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted


402 Messaggi

Inserito il - 11/08/2007 :  23:27:12  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
dialogo tra uno chef e un cliente

[img]http://www.lizaveta.it/img/beach.jpg[/img]


"il signore desidera?"
"mi porti due bistecchine di vitello cotte al burro"
"mi scusi, come le vuole?"
"normali, come le fa la mamma"
"ma signore, questo e' un ristorante raffinato, non una trattoria"
"allora mi porti un piatto di spaghetti al dente, conditi con un po' di pomodoro e un po' d'olio"
"qui non facciamo questi piatti troppo semplici, come le ho gia' detto vada a ordinarli in trattoria"
"ci andro', grazie del consiglio, ma questo non e' un ristorante, e' solo un bordello, e io non sono una puttana, addio"
Torna all'inizio della Pagina

f.c.
c.s. oltre


1642 Messaggi

Inserito il - 13/08/2007 :  11:44:52  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
non finito

[img]http://iit-iti.nrc-cnrc.gc.ca/images/vit-tiv/michelangelo-figure4.jpg[/img]


Citazione:
campi giovanni cita: "Finitezza" vuol dire che l'incompiutezza è la condizione del compimento dell'agire (o che è l'agire) in quanto senso. Ma ciò non vuol dire mancanza di senso, né un senso che è prodotto mediante la sua mancanza, ma, piuttosto, il senso stesso come "relazione dell'essere all'essenza dell'uomo". Nell'uomo, cioè, ne va dell'essere, o l'uomo consiste (ha la sua humanitas) nel far-essere del senso e nel fare-senso dell'essere, che non possono quindi ridursi a una fissazione del senso dell'essere. Perché tali determinazioni (significati) si realizzino (siano fissate, scelte e possano regolare una condotta), è necessario inoltre che l'essere sia esposto a - e come - l'agire-del-senso in quanto tale o come il dono del desiderio di questo agire, come, cioè, il non-dato del senso che è il fatto stesso dell'essere come senso - e dunque come finitezza.(Jean-Luc Nancy , Sull'agire)

Grazie, Giovanni.

Che l’uomo sia l’ente in cui “ne va dell’essere”, mi pare che da Hegel a Heidegger, sia una costante. Ma quando non ci sarà l’uomo, che ne sarà dell'essere? Interminati spazi, e sovrumani silenzi, e profondissima quïete?

(Perché l’uomo è l’ente che ha il dono prolettico di sapere, mentre c’è, che non ci sarà sempre). Su questo, su questa aporia, mi capita di leggere spesso Severino.

Se l’essere è ciò che è in gioco nell’uomo, e l'uomo non è per sempre, non sarà quella dell'essere la necessaria menzogna dell'uomo, la menzogna (appunto) del senso? La domanda è una martellata di Nietzsche che non si dovrebbe mai dimenticare.

E’ vero che già il desiderio sia un dono, come sa ogni svuotato di desiderio.

Non è vero che il desiderio abbia bisogno di inscriversi per forza in un orizzonte di senso (piuttosto il contrario). Questo è il cristianesimo e dunque una cultura tra le possibili. Il vero desiderio sa stare in piedi da sé. La domanda “che senso ha?” varrà per la gran parte delle cose della vita, ma quasi mai per le migliori. Il meglio nasce volentieri come - dal punto di vista del saggio - spreco, dissipazione, visionarietà, caos, gioco.

Il senso seguirà (e si perderà per strada).

Il meglio nasce – è solo l’altro lato della stessa luna – come obbedienza pura a una …… che intender non la può chi non la prova. E che sarebbe molto immiserente chiamare senso.

L'unico infinito concesso è nel finito: è in finito. Fare una cosa credendo che farla sia finirla... che follia. Ma poi finirla perché? Per chi?


[img]http://www.sapere.it/tca/minisite/arte/nonsolomostre/img-archivio/ronda.jpg[/img]
Torna all'inizio della Pagina

orfano sannita
c.s. infuocato


308 Messaggi

Inserito il - 16/08/2007 :  10:03:43  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
psicotennis

[img]http://www.fitsardegna.com/media/FITSardegna/Gallery/simbolo-Tennis-anni70-80.jpg[/img]


"Lei è passivo. E' fiacco di testa. Aspetta che le cose succedano, se ne sta lì sperando che vadano come vuole lei. Non si assume nessuna responsabilità nei confronti della palla, non fa nessun calcolo attivo per il colpo successivo. E'inerte, senza midollo, mezzo addormentato, lei non mi piace. La racchetta deve spostarsi indietro prima, lei deve andare a prenderlo, il colpo, piegarsi, gustare ogni movimento. E' come se fosse da un'altra parte con la testa. Anche adesso, mentre le sto parlando. Crede di essere troppo in gamba per questo gioco? Si svegli."
(I. McEwan, Bambini nel tempo)
Torna all'inizio della Pagina

campi giovanni
c.s. oltre


861 Messaggi

Inserito il - 30/08/2007 :  11:07:46  Mostra Profilo  Rispondi Quotando

a poco a poco... la palla... numero 13... rimandata... torna


[img]http://img517.imageshack.us/img517/3757/sherlockjr1br0.jpg[/img][img]http://img213.imageshack.us/img213/4332/sherlockjr3ui3.jpg[/img]


Campi Giovanni
Torna all'inizio della Pagina

campi giovanni
c.s. oltre


861 Messaggi

Inserito il - 02/09/2007 :  17:56:33  Mostra Profilo  Rispondi Quotando

speculo imaginario terdecimo o ultimo primo

(prima quartina)

quali siam noi o quali son sono e quanti
coloro d'oro colui e cosa amando
chi mente porta da dove chi amando
cosa porta mente a dove davanti







Campi Giovanni
Torna all'inizio della Pagina

campi giovanni
c.s. oltre


861 Messaggi

Inserito il - 03/09/2007 :  16:56:31  Mostra Profilo  Rispondi Quotando

speculo imaginario terdecimo o ultimo primo

(seconda quartina)

l'un l'altro o dietro è lo stesso se stesso
capo volto uguale e di verso giunto
d'estro irriflesso nel punto congiunto
in verso se flesso o sé fratto adesso


Campi Giovanni
Torna all'inizio della Pagina

orfano sannita
c.s. infuocato


308 Messaggi

Inserito il - 05/09/2007 :  12:37:13  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
pater

[img]http://www.silentera.com/DVD/img/frames/kid-warner.jpg[/img]


"Il Calandrino di Boccaccio è stato il primo e ultimo uomo a sentirsi gravido. La paternità, in quanto generazione cosciente, è sconosciuta all’uomo. E’ uno stato mistico, una successione apostolica, dall’unico generatore all’unico generato. Su quel mistero e non sulla madonna che lo scaltro intelletto italiano ha gettato in pasto alle genti d’Europa è fondata la chiesa e fondata irremovibilmente in quanto è fondata, come il mondo, macro e microcosmo, sul vuoto. Sull’incertezza, sull’improbabilità. Amor matris, genitivo soggettivo e oggettivo, questa è forse l’unica cosa vera nella vita. La paternità forse è una finzione legale. Chi è il padre di un qualsiasi figlio perché qualsiasi figlio debba amarlo e viceversa?"
(J. Joyce, Ulisse)
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 21  Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
Vai a:
© Torna all'inizio della Pagina
Generated in 0.14 sec. Tradotto Da: Vincenzo Daniele & Luciano Boccellino- www.targatona.it Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.03