Home | Profilo | Discussioni Attive | Utenti | Download | Cerca nel web | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Altre Muse
 PSYCO-ANALYSIS
 riassunto (dal forum su "cinema")
 Nuova Discussione  Rispondi
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore  Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 21

fiornando
c.s. oltre


573 Messaggi

Inserito il - 03/10/2008 :  16:55:19  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Mi piace un sacco, a me, codesto andazzo
Di vestir di parole chiare e pronte
Pensieri che confusi all'orizzonte
Corron tinti di perso o di giavazzo.

Ma l'ho da dire? Son qui in imbarazzo,
Tra dadi, gatti, arpioni, ganci e impronte,
Per quanto sprema cuticagna e fronte,
Più leggo e più non ci capisco un mazzo.

E te pareva! mi direte. - Gnaffe,
Che i' mi tengo piccino in mezzo a vui,
Un bicchierozzo tra du' gran caraffe,

Ma quel che penso dico sempre altrui
Sanza tenere il piede in altre staffe:
"In culo all'Uno, sempre, e dunque a Lui".
Torna all'inizio della Pagina

fiornando
c.s. oltre


573 Messaggi

Inserito il - 03/10/2008 :  17:11:08  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Absit iniuria verbo, numero et pronomine. Intendo "Uno" e "Lui" (quale che sia il suo nome) come principio unitario e esclusivo del mondo. Che devo fare, a me son sempre piaciuti i molti dèi dell'antica Grecia, più anche qualcuno dell'India, dell'Egitto, eccetera: un panteon, insomma. Così come mi piacciono i vari piatti delle varie cucine, e mi piacerebbe, mi sarebbe piaciuto variare le donne, e così via. Una barba, l'uno.
Torna all'inizio della Pagina

orfano sannita
c.s. infuocato


308 Messaggi

Inserito il - 06/10/2008 :  20:00:25  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
unità nell'aberrazione


"Forse proprio nelle perversioni più deprecabili si deve riconoscere la massima partecipazione psichica alla trasformazione della pulsione sessuale. Ci si trova qui in presenza di lavoro psichico al quale, nonostante il risultato repulsivo, non si può negare il valore di una idealizzazione della pulsione. L'onnipotenza dell'amore forse non si rivela mai con tanta forza come in aberrazioni come queste."
(S. Freud, Tre saggi sulla teoria sessuale)

Modificato da - orfano sannita in data 21/04/2010 18:11:04
Torna all'inizio della Pagina

logistilla
c.s. terrestre


38 Messaggi

Inserito il - 07/10/2008 :  00:31:20  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
[img]http://www.we-make-money-not-art.com/yyy/mshadow_small.jpg[/img]


"Non posso certo raccontarlo in giro e nemmeno ai convegni, soprattutto ora che gli psicologi hanno affossato gli psicoanalisti e con loro l'eversione freudiana, però io sono convinto che se si potessero soltanto rovesciare di segno le perversioni senza intaccarne nemmeno un'oncia di potenza, avremmo nei pedofili con istinto omicida i migliori educatori dell'infanzia"
Un lacaniano, conversazione privata
Torna all'inizio della Pagina

fiornando
c.s. oltre


573 Messaggi

Inserito il - 07/10/2008 :  11:26:55  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Chissà che l'anonimo lacaniano non sia egli stesso un pedofilo con istinto omicida (non tanto per la convinzione a cui è arrivato, ed è già buonissimo motivo, quanto perché, confessa, "non posso certo raccontarlo in giro", inibizione tipica dei grandi pervertiti). Col che si torna alla cieca onnipotenza del dio Testo Sterone, che pulsa ugualmente nelle vene di Romeo e del duca di Blangis.
Torna all'inizio della Pagina

nelson dyar
c.s. infuocato


470 Messaggi

Inserito il - 07/10/2008 :  12:29:55  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Dissento sui "grandi pervertiti", i quali amano, come tutti i grandi, firmare le proprie azioni e/o pensieri. La teoria del vorrei ma non posso, e potendo non dico, è tipica mentalità da omuncoli, gli stessi che il cristianesimo ha accuratamente selezionato in vivo e in vitro, così che perpetuassero ab aeternum santa ipocrisia nostra.
Torna all'inizio della Pagina

fiornando
c.s. oltre


573 Messaggi

Inserito il - 07/10/2008 :  19:07:38  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ciao Nelson, quasi quasi concordo. Se non che, ripensandoci, quella firma resta anonima: se no scoperto Jakyll finisce anche Hide. Stavrogin non va in giro a dire che ha violentato e ucciso una bambina. Ovvio che sono obbligati a nascondersi, se vogliono ripetere il fatto. E restano grandi solo finché restano nel mito: una volta scoperti di grande resta solo la pietà.

Non so nemmeno se concordare su omuncoli e cristianesimo. Sarà che i numeri primi sono rari di per sé. Sarà che sono poco informato, ma non mi risultano "grandi pervertiti" non cristiani.
Torna all'inizio della Pagina

logistilla
c.s. terrestre


38 Messaggi

Inserito il - 07/10/2008 :  23:12:57  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Sàpere aude!

[img]http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/6/68/Sade_1.jpeg/250px-Sade_1.jpeg[/img]

Stavrogin no, e non sorprende nell'Ottocento borghesissimo e tanto meno in Dostoevskij punitor de' malvagi seppure in ambasce, ma il più grande pervertito di tutti l'ha proclamato ovunque, nella scrittura e nella vita.
Altro secolo, altri lumi, nessun lumino.


Torna all'inizio della Pagina

nelson dyar
c.s. infuocato


470 Messaggi

Inserito il - 08/10/2008 :  06:49:23  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
A mio avviso occorre sempre prendere le parole un po' dall'alto, un po' alle spalle (se non è perversione questa!) e quindi, Fiornando, adeguare l'oggetto al soggetto: un grande pervertito / assassino etc firma non sempre a penna, magari con un linguaggio privato, riconoscibilissimo solo a pochi, e non è detto che tra questi pochi ci siano dei Petrovich.

Andrej Chikatilo era ateo, tanto per dirne uno.

PS: Come si fa, piuttosto, a citare ancora Freud, quel fregnaccione impotente e cocainomane, che ha basato tutta la sua fortuna su un'idea vecchia quanto Sofocle? (io, da una conversazione privata con me.)

Modificato da - nelson dyar in data 08/10/2008 07:04:56
Torna all'inizio della Pagina

fiornando
c.s. oltre


573 Messaggi

Inserito il - 08/10/2008 :  10:38:07  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
De Sade fu appunto un freudiano avanti lettera, che ebbe il coraggio di raccontare in giro quello che faceva, a costo di passar la vita tra prigione e manicomio. Altro secolo, sì, altri lumi, è vero; ma dimmi un po', Logistilla: quando hai finito di leggere le 120 giornate, cos'è che hai provato dentro, un senso di luce o di sconforto? O tutt'e due? Perché ti renderai conto che l'analisi sadiana può essere facilmente capovolta, tanto da leggerla come un inno al cristianesimo: ecce homo, ecco la miseria, lo sfaccimme che siamo quando si nega l'altro, quando lo annientiamo per l'esclusivo piacere nostro. Lume sì, ma solo in questo senso, permetti.

(comunque, se a te piace la frusta, o i nasini sulle zizze, ci si potrebbe anche incontrare - senza spifferarlo in giro, naturalmente.)
Torna all'inizio della Pagina

fiornando
c.s. oltre


573 Messaggi

Inserito il - 08/10/2008 :  11:05:10  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Andrej Chikatilo era ateo, tanto per dirne uno. (Nelson Dyar)

Guarda che Chikatilo nacque, crebbe e fu educato nell'ortodossa Ukraina, come Stalin nell'ortodossa Georgia, come Sade nella cattolica Francia: tutti cristiani, dunque, quando non addirittura cristianissimi come Vlad l'Impalatore, defensor fidei contro li turchi. Ateo, come tutti i termini composti con l'alfa privativa, non assicura nulla: anche l'atomo doveva essere indivisibile, se è per questo. Fuori del cristianesimo (ripeto, non come sistema religioso, ma come sentimento di fratellanza e di con-passione con l'altro) la perversione non esiste: il pervertito, prima che un uomo senza dio, è un uomo senza uomo: un lupo solitario.

Modificato da - fiornando in data 08/10/2008 16:09:37
Torna all'inizio della Pagina

nelson dyar
c.s. infuocato


470 Messaggi

Inserito il - 08/10/2008 :  14:53:53  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Per me De Sade è esattamente un antifreudiano antelitteram: e scusa se mi intrometto nel discorso, ma il vederlo come colonna del cristianesimo è un pallido e malriuscito tentativo dello stesso di evitare il rogo (moriamo per delle idee, vabbè, ma di morte lenta.)

Quanto all'ateo, certo che si priva di dio, ed è tanto più valente quanto lo fa in un paese cattolico (vedi Cecco d'Ascoli).
Torna all'inizio della Pagina

fiornando
c.s. oltre


573 Messaggi

Inserito il - 08/10/2008 :  15:56:53  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Non capisco: in che senso l'illuminista De Sade sarebbe l'opposto dell'illuminista Freud? Forse per il fatto che uno le faceva anche e l'altro le diceva soltanto?

Quanto alla valentìa dell'ateo in un paese cattolico sono d'accordo con te. Solo che, rispondi sinceramente: sei disposta tu a estendere tale valentìa al credente in un paese ateo (e il pensiero mi corre alle isole Solovkì, da Paolo Florenskij, che il suo Dio l'abbia in gloria), o solo agli atei compete d'essere valent'uomini?


Modificato da - fiornando in data 08/10/2008 15:57:26
Torna all'inizio della Pagina

fiornando
c.s. oltre


573 Messaggi

Inserito il - 08/10/2008 :  16:27:22  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
...Freud, quel fregnaccione impotente e cocainomane... (Nelson Dyar)

Ne ho lette di peggio su di lui. A cominciare dai nazisti. E non è che uno gli debba credere a babbo morto, tenerlo per un nuovo Aristotele: cazzate ne avrà scritte anche lui, come tutti. Ma ti dirò, ancora oggi, a settantanni dalla morte, chi l'ha attaccato m'ha sempre fatto l'effetto del pigmeo a caccia dell'elefante.
Torna all'inizio della Pagina

nelson dyar
c.s. infuocato


470 Messaggi

Inserito il - 08/10/2008 :  17:06:23  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Mi tengo il pigmeo: lo preferisco a certi elefanti. Anche colui che difende le proprie idee in mezzo a qualunque maggioranza pronta a farne polpette, perché ne è convinto, può dirsi un pigmeo da un punto di vista quantitativo, ciò non toglie che sia valente.

Tu hai parlato di freudismo in Sade. Io non ce lo vedo. L'illuminismo accomuna molta gente, ma non son tutti disposti a credere a complessi di Edipo, e varie. Edipo è un fatto, il complesso di Edipo è una congettura. Da questo punto di vista, De sade faceva e diceva, mentre Freud diceva ciò che facevano altri, pericolosa e ben poco illuminista posizione.

Modificato da - nelson dyar in data 08/10/2008 17:16:31
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 21  Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
Vai a:
© Torna all'inizio della Pagina
Generated in 0.62 sec. Tradotto Da: Vincenzo Daniele & Luciano Boccellino- www.targatona.it Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.03