Home | Profilo | Discussioni Attive | Utenti | Download | Cerca nel web | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Altre Muse
 PSYCO-ANALYSIS
 riassunto (dal forum su "cinema")
 Nuova Discussione  Rispondi
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore  Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 21

Verbosa
c.s. alato


98 Messaggi

Inserito il - 04/11/2005 :  16:30:52  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Irreversibile

[img]http://expositions.bnf.fr/objets/images/1/031.jpg[/img]


Eppure: con l'Alzheimer non si scende a patti... ti esenta da ogni colpa. Nessuno si sognerebbe di ricondurti alla ragione, né attenderebbe con impazienza che torni ad avere una vita sessuale. Non dovresti più prendere prozac, e se qualcuno trovasse un cumulo di mele mangiate a metà dietro il televisore, beh, capirebbe.

(Michael Faber - A voce nuda - Einaudi 2005)

...e invece di fronte a squilibri diversi? Squilibri considerati reversibili, o addirittura visti come semplici mattacchionerie? Di fronte a quelli gli altri non mostrano mai alcuna pietà; semmai tutto uno "smettila, o farai soffrire mammà". Come fosse semplice, non farla soffrire... Che discriminazioni, eh?

Ma Fratelli, di Samonà, è un romanzo praticabile?
Torna all'inizio della Pagina

nelson dyar
c.s. infuocato


470 Messaggi

Inserito il - 09/11/2005 :  11:21:42  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
[img]http://digilander.libero.it/giovannidallorto/biografie/bowles/paulbowles1951.JPG[/img]


Grazie per le foto. Non amo Bowles, lo venero, come scrittore e come musicista.
Torna all'inizio della Pagina

orfano sannita
c.s. infuocato


308 Messaggi

Inserito il - 21/11/2005 :  17:06:51  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Esiste? (1)

[img]http://tricotbd.free.fr/bd/bdgalerie/lll/images/LittleNemo1.jpg[/img]


"Per abbattere il sistema della ragione occorre mettere in moto un pensiero che non sia il pensiero del calcolo razionale, e che soprattutto abbia effettivamente qualcosa da pensare che non sia già pensato dalla ragione. Ma oggi si dà questa possibilità? Esiste un impensato da pensare?"


(U. GALIMBERTI, Il tramonto dell'Occidente)
Torna all'inizio della Pagina

orfano sannita
c.s. infuocato


308 Messaggi

Inserito il - 21/11/2005 :  19:06:24  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Silenziosa mente (2)

[img]http://www.koikadit.net/WMacCay/nemo_lit.gif[/img]


"Mentre il pensiero logico dispone di una reale potenza, in primo luogo per la sua identità e universale accettazione da parte di tutti gli esseri intelligenti, e in secondo luogo per la sua capacità di conoscere e dominare la realtà delle cose, il pensiero alogico sembra caratterizzato da una sostanziale impotenza, in quanto vuol pensare l'impensabile. Ma nonostante la sua impotenza questo pensiero appartiene all'intima forza dell'uomo che, silenziosamente, si dispone alla verità quando rinuncia ai metodi del pensiero logico, che con determinati mezzi si volge a determinati scopi."


(K. JASPERS, Ragione ed esistenza, cit. in U. GALIMBERTI, Il tramonto dell'Occidente)
Torna all'inizio della Pagina

orfano sannita
c.s. infuocato


308 Messaggi

Inserito il - 21/11/2005 :  19:30:54  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Chi chiama? (3)

[img]http://www.jeremybear.com/images/blogger/nemo.jpg[/img]


"La chiamata non racconta storie e chiama senza strepito di voce. Essa chiama nel modo spaesato del tacere. E ciò appunto perché la voce della chiamata non giunge al richiamato mescolata alle chiacchiere pubbliche del Si [=del dire comune e impersonale], ma lo sottrae invece a esse richiamandolo al silenzio del poter essere esistente."


(M. HEIDEGGER, Essere e Tempo, cit. in U. GALIMBERTI, Il tramonto dell'Occidente)
Torna all'inizio della Pagina

nelson dyar
c.s. infuocato


470 Messaggi

Inserito il - 05/12/2005 :  17:51:17  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
In-potentia

[img]http://www.artdreamguide.com/adg/_arti/_m/_modig/img/_jpg/134.jpg[/img]

"Volevo andare a piedi fino al fronte, ma giunto in fondo al boulevard mi hanno dissuaso"
Torna all'inizio della Pagina

orfano sannita
c.s. infuocato


308 Messaggi

Inserito il - 25/01/2006 :  13:15:02  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Grazie a me/Malgrado voi

[img]http://expositions.bnf.fr/objets/images/1/186.jpg[/img]


"Guardare dentro se stessi in maniera sana, senza distruggersi; inoltrarsi nella profondità inesplorata senza costruzioni illusorie e fantasticherie, ma in atto di pura contemplazione, è una dote rara. Goethe."

"I miei contemporanei, col trascurare del tutto le mie opere e col celebrare frattanto quanto è mediocre e scadente, hanno fatto di tutto per confondere le mie idee su me stesso. Schopenhauer."



(Cit. in F. Nietzsche, Frammenti postumi, vol. III, Estate 1872 - Autunno 1873)
Torna all'inizio della Pagina

Macheath
c.s. alato


94 Messaggi

Inserito il - 16/02/2006 :  08:07:30  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
[img]http://www.freud-institut.ch/img/couch.gif[/img]


Ai miei tempi, per cinque marchi ti curava Freud in persona. Per dieci marchi, ti curava e ti stirava i pantaloni. Per quindici marchi, Freud lasciava che tu curassi lui, e questo includeva una scelta fra due contorni.
Rivincite - Heywood Allen Stewart Konigsberg, detto Woody Allen
Torna all'inizio della Pagina

Verbosa
c.s. alato


98 Messaggi

Inserito il - 17/02/2006 :  09:06:20  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
al punto fermo del mondo che ruota [...] e non la chiamate fissità
(quartetto I - T. S. Eliot v.18 - v.20)

[img]http://www.abelardomorell.net/childhoodseries/Brady%20Shadow%20thumb.jpg[/img]

...canticchiava lavorando, come per trovare il suono di una nota precisa che ripeteva più volte, esclamando: "questa nota è brutta, brutta!" Prendeva allora dalla tasca un gessetto per segnare il tasto con una croce. Alla fine della prova tutti i tasti del pianoforte avevano una croce sopra.

Michel Tilson Thomas sul Monde de la Musique, maggio 1990, ricordando Arturo Benedetti Michelangeli durante le prove del Terzo di L.v.B. alla Salle Pleyel, Paris.
Torna all'inizio della Pagina

fiornando
c.s. oltre


573 Messaggi

Inserito il - 17/02/2006 :  15:26:25  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
stranezza per stranezza, sai che certo Seyfried, chiamato da Beethoven a voltargli le pagine alla prima del terzo concerto (5.4.1803), ci rimase di stucco: le pagine erano vuote! tutt'al più, dice, qualche scarabocchio qua e là, per promemoria, in cui lui non capiva nulla. era il Maestro a fargli cenno con la testa, tutte le volte che doveva voltare pagina.
Torna all'inizio della Pagina

orfano sannita
c.s. infuocato


308 Messaggi

Inserito il - 27/02/2006 :  14:02:06  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Chi non sbaglia paga

[img]http://www.abelardomorell.net/alice/01RabbitHole_thumb.jpg[/img]


"Una sorta di errore è di non aver commesso un errore; poiché bisogna sapere che ci sono errori necessari ed errori superflui! - Gli errori n e c e s s a r i, che naturalmente sono errori relativi, non vengono generalmente compiuti per "paura". Essi vengono reclamati da un certo attimo del destino e corrispondono allo stato attuale della coscienza o della capacità di conoscenza, per quanto limitate queste possano essere secondo un metro assoluto."
(E. Bernhard, Mitobiografia)
Torna all'inizio della Pagina

fiornando
c.s. oltre


573 Messaggi

Inserito il - 27/02/2006 :  19:18:06  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
questa teoria degli errori (non sono in grado di discuterne la validità) implica il fatto che la storia non insegna nulla: se avesse insegnato qualcosa, dai tempi di erodoto a oggi, errori non se ne farebbero più.
Torna all'inizio della Pagina

orfano sannita
c.s. infuocato


308 Messaggi

Inserito il - 28/02/2006 :  17:08:30  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Errori e specchietti

[img]http://www.psicoanalisibookshop.it/cgi-bin/copertine/mitobiografia.jpg[/img]
http://www.compagnosegreto.it/NUMERO5/figure6.htm


Non lo diceva già la nonna che è sbagliando che s'impara? Figurati se si sbaglia f a t a l m e n t e. Altrimenti, senza mai uno scarto nel disastro, monomanìa d'un successo perenne e desertificante di qualunque senno. - I due principeschi princìpi, di piacere e realtà, coincidenti! - come però si dà solo nella mente demente di un ego allo stesso tempo avulso e potente abbastanza da ribadire il delirio suo a gogò! "Lui non compra sondaggi, compra risultati"...

Lì, nel deserto, nulla più che contraddica e sfaccetti l'ecolalìa dell'Io, il Perverso Monomorfo che pensa solo a sé, e che nel mondo vede solo specchietti per le sue allodolesche brame. Tutt'un compiacersi di lucciole per lanterne.

[img]http://www.teatrodellacquario.com/index/stagioni/9091/f-finale.JPG[/img]


Come se codesto homo insipens (il céliniano "coglione", e quindi tutti) dovesse essere - ah, il dover essere!... - un prisma in cui la luce entri ed esca uguale, senza una rifrazione e un filo d'arcobaleno. Così, se e quando il gioco del "bello di mamma" si rompesse, la colpa sarà tutta del mondo cinico e baro. - Questo, appunto, se non si dà mai elaborazione, e cioè riconoscimento, dell'errore.
Del resto pare questo il destino più biologico e più probabile. - L'errore è sempre l'altro, che basta che appaia per allertare quel minimo di biologica onestà che la specie ci ha pur affidato. Per contrasto viene subito in mente Rimbaud capace di riconoscere che già Io è un altro...

[img]http://www.hypnos-photo.com/actu/AA_Rimbaud/images_Rimbaud/rimbaud16.JPG[/img]


(Che poi è lo stesso che leggi in Machiavelli: Giulio II aveva natura impetuosa, e proprio "la natura sua" gli avrebbe impedito fisiologicamente di cogliere sottigliezze guicciardiniane e micidiali: morì un attimo prima che si avverassero, e il Mach. dà per scontata l'impossibilità per il papa violento e sanguigno di riconoscere quella nuova dissonanza, quel diverso attimo. - Posseduto dal demone di una "natura sua", ogni homo insipiens insipiens coglie della realtà quanto tendenzialmente gli basta per stare in pace con se stesso. Per barcamenare il suo ecosistema di fantasmi. Il resto di perle ai porci. Ci piace troppo darci ragione. Insipiens, dunque, ma con metodo. Né la notte, se non è davvero notte, porta consiglio.)
Torna all'inizio della Pagina

nelson dyar
c.s. infuocato


470 Messaggi

Inserito il - 01/03/2006 :  12:25:48  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
[img]http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/d/db/Nabokov_book_cover.jpg/150px[/img]


"Sono troppo orgoglioso di quel poco che so, per essere modesto su ciò che non so affatto."

Il che non vale solo per HH, ma, purtroppo, per ognuno di noi.
Torna all'inizio della Pagina

orfano sannita
c.s. infuocato


308 Messaggi

Inserito il - 29/03/2006 :  16:26:32  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Lavoraccio in corso

[img]http://www.mezzo-mondo.com/arts/mm/symbolists/fuseli/FUH001.jpg[/img]


"Per noi la regola aurea nel trattare ogni sogno è di tenerlo in vita; il lavoro onirico è la conservazione."
(J. Hillman, Il sogno e il mondo infero)

Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 21  Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
Vai a:
© Torna all'inizio della Pagina
Generated in 1.08 sec. Tradotto Da: Vincenzo Daniele & Luciano Boccellino- www.targatona.it Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.03